Donnarumma alla Juve, “Il silenzio di Gigio un assist per Raiola”

Donnarumma alla Juve è un’ipotesi che prende sempre più corpo. E il silenzio del portiere è un assist al bacio per Raiola

Gigio Donnarumma
Gigio Donnarumma (© Getty Images)

Mentre tutto il mondo parla della Super League, continuano le indiscrezioni sul futuro di Donnarumma. A poco più di due mesi dalla fine dell’attuale contratto, il portiere non ha ancora firmato il rinnovo. Ciò che dà più fastidio ai tifosi è il silenzio assoluto che arriva dal giovane calciatore. Che, in tutti questi mesi, non ha mai rilasciato una dichiarazione pubblica per tranquillizzarsi o per dire il suo pensiero. Dietro tutto questo c’è la solita, attenta regia di Mino Raiola, il quale starebbe già apparecchiando il tavolo per un clamoroso colpo di scena.


Leggi anche:


Come scrive Michele Criscitiello su Tuttomercatoweb, proprio il silenzio di Donnarumma, finora, è da considerare un assist per il suo procuratore. Che, la scorsa settimana, ha incontrato Nedved e la Juve per parlare proprio dell’operazione, oltre ad altre questioni che riguardano altri calciatori. Il Milan è convinto di aver fatto il massimo: Frederic Massara, prima del match col Genoa, ha detto chiaramente che la società non ha rammarico. Ha fatto delle offerte importanti (si parla di 8 milioni fissi, quindi due milioni in più rispetto all’attuale stipendio) e crede di aver fatto il proprio dovere. Ora la palla passa al giocatore che, insieme al suo agente, dovrà prendersi la responsabilità di decidere. I tifosi non gli perdonerebbero un passaggio alla Juve. Che sembrava un evento scongiurato, ma invece sta prendendo sempre più piede.