Calciomercato Milan, prezzo alle stelle: 40 milioni per il bomber

Serviranno 40 milioni di euro per strappare Scamacca al Sassuolo. I neroverdi, con le parole di Carnevali, fissano il prezzo, ma il Milan ha intenzione di provarci

Paolo Maldini
Paolo Maldini (© Getty Images)

Gianluca Scamacca è uno degli attaccanti sul taccuino di Maldini e Massara. Il centravanti, domenica alle 12.30, con la maglia del Genoa ha fornito un’ottima prestazione contro il Milan. Prova chiaramente macchiata dall’autogol, che ha deciso il match a favore dei rossoneri.

Il giovane bomber italiano non è certo una novità: il Diavolo, infatti, è da tempo sulle sue tracce. Il nome di Scamacca è stato accostato al Milan già durante la sessione estiva scorsa di calciomercato. Le richieste però erano già alte e si spiega, anche così, la decisione di darlo solamente in prestito al Genoa.

A gennaio, il profilo dell’attaccante dell’Under21 è tornato di moda ma il Sassuolo, proprietario del suo cartellino, ha alzato il muro. Durante il mercato invernale hanno fatto sul serio Juventus e Parma ma senza successo.


Leggi anche:


Carnevali fissa il prezzo

Anche la prossima estate non sarà per nulla facile. Il Sassuolo non ha alcuna intenzione di fare sconti e le parole del suo Amministratore delegato, Giovanni Carnevali, sono più che chiare:

“A gennaio abbiamo detto no a 25 milioni di euro ma adesso lo sanno tutti che Scamacca vale almeno 40 milioni. Poi, se arriva una richiesta da un club della Superlega, il prezzo aumenta (sorride, ndr.)”. Parole riportate da La Gazzetta dello Sport, in edicola stamani, che conferma come il Milan abbiamo comunque intenzione di provarci.

Scamacca è visto come il giusto profilo per affiancare Zlatan Ibrahimovic, che in questi giorni firmerà il suo rinnovo fino al 30 giugno 2022. Il giornale sottolinea, inoltre, come tra Scamacca e De Zerbi – suo futuro tecnico al Sassuolo se non dovesse cambiare aria – non c’è un grande feeling e un nuovo addio del bomber appare dunque scontato.

Il Sassuolo, inoltre, come sottolineato, in diverse occasioni, dallo stesso tecnico neroverdi, ha davvero tanti attaccanti importanti, oltre a Scamacca: da Caputo, passando per Raspadori e Defrel. E’ davvero complicato poterli gestire tutti e quattro.

In attacco si continua comunque a monitorare con attenzione la situazione legata a Dusan Vlahovic, più giovane di un anno e sempre in cima ai desideri del Milan. Anche in questo caso il prezzo è volato alle stelle: Commisso, per meno di 40-50 milioni di euro, non lo lascerà andare.