Milan-Sassuolo, gli highlights del match: gol e sintesi | Video

Milan e Sassuolo si sono affrontate a San Siro nel match valido per la 31.a giornata di Serie A. La cronaca e gli highlights della sfida

Milan Sassuolo
Milan-Sassuolo (Getty Images)

Il Milan, come previsto, rinuncia a Ibrahimovic, Hernandez e Bennacer. Gioca nuovamente Leao prima punta con Meite preferito a Tonali in mediana. Il Sassuolo senza Caputo schiera Defrel come terminale offensiva con Berardi e Boga a supporto. E’ proprio quest’ultimo a procurarsi la prima occasione da gol con un’incursione in area al 13′ conclusa con un tiro respinto da Donnarumma.

Il Milan non sfrutta adeguatamente gli spazi lasciati dal Sassuolo nell’impostazione dal basso. Il possesso di palla non si concretizza in azioni di rilievo. Serve una giocata per sbloccare il punteggio e arriva alla mezzora con la prodezza di Calhanoglu. Il turco riceve palla in area e insacca con un imprendibile tiro a giro Consigli sul secondo palo. Vantaggio Milan e Sassuolo che si rifà vedere dalle parti di Donnarumma nel finale con Dalot provvidenziale in scivolata sul tentativo di Djuricic, azione con cui si chiude il primo tempo sull’1-0 per i padroni di casa.


Leggi anche


Milan-Sassuolo, il secondo tempo

E’ sempre il Milan a procurarsi la prima occasione da gol nella ripresa con un tiro di Saelemakers dal limite ben respinto da Consigli al 55′.  Il Sassuolo non rinuncia ad attaccare ma i rossoneri difendono con ordine. Al 65′ un inserimento del neo entrato Traore si conclude con un tiro che finisce a lato. Sul ribaltamento di fronte, Leao si lancia sulla fascia e crossa al centro per l’accorrente Saelemakers che tira a botta sicura con Obiang che sventa il pericolo per la porta di Consigli.

PER IL VIDEO CON GLI HIGHLIGHTS DI MILAN-SASSUOLO | CLICCA QUI 

La pioggia battente accompagna l’ultima mezzora. Mandzukic e Krunic sostituiscono Rebic e Calhanoglu. Nel momento migliori del Milan, il pareggio del Sassuolo con Raspadori che, imbeccato da Tolian in area, tocca di quel tanto il pallone per battere Donnarumma. E’ l’inizio dell’incubo per il Milan. All’82’, Raspadori batte ancora Donnarumma con l’aiuto del palo dopo aver bruciato Tomori. Incredibilmente il Sassuolo va sull’1-2 e inguaia i rossoneri nella corsa Champions.