Calciomercato Milan – Accordo con Maignan | I dettagli

Il Milan ha scelto l’eventuale sostituto di Donnarumma: è Maignan del Lille. Ci sarebbe già un’intesa economica con l’ex portiere del PSG.

Mike Maignan
Mike Maignan (©Getty Images)

Il Milan non riesce a sbloccare la trattativa per il rinnovo di Gianluigi Donnarumma, che va in scadenza di contratto a giugno 2021. Il club spera di trovare un accordo, però si è già mosso per un sostituto.

Oggi La Gazzetta dello Sport conferma che è Mike Maignan il candidato a rimpiazzare eventualmente Gigio. Il 25enne portiere del Lille è stato visionato molte volte e ha convinto. È ritenuto la soluzione ideale nel caso in cui il numero 99 rossonero non prolungasse il contratto con il club.


Leggi anche:


Maldini blocca Maignan del Lille

Ma c’è di più. Il quotidiano sportivo nazionale rivela che il Milan ha già un accordo con Maignan per un contratto di cinque anni. Sulle cifre non vi è ancora certezza, anche se è facilmente ipotizzabile che l’ingaggio non superi i 3 milioni di euro netti all’anno. Comunque il portiere è stato bloccato.

Il Lille chiede circa 18 milioni per il cartellino di Maignan, che va in scadenza di contratto a giugno 2022. L’intesa tra i club non sembra difficile, considerando che i rapporti sono ottimi. Intanto il Milan si è mosso con l’entourage dell’estremo difensore, che gradirebbe un trasferimento in maglia rossonera per proseguire la sua carriera.

Maignan è cresciuto nelle giovanili del Paris Saint Germain e proprio a Parigi ha già avuto modo di conoscere Zlatan Ibrahimovic. Nel 2015 si è trasferito al Lille, dove da quattro stagioni è titolare e ha messo in mostra ottime qualità. Il Milan è molto attento alla Ligue 1 e ha deciso di puntare su di lui in caso di addio di Donnarumma.

Paolo Maldini, Frederic Massara e Ivan Gazidis sperano ancora che Gigio accetti l’offerta di rinnovo. Sono stati messi sul tavolo 8 milioni a stagione, un aumento di 2 milioni rispetto all’ingaggio attuale. Una proposta molto importante, però l’agente Mino Raiola continua a chiedere di più e dunque l’accordo è ancora lontano. Può succedere di tutto. Intanto Maignan è stato “bloccato”.