Sportmediaset – Donnarumma alla Juve: dipende tutto da… Ronaldo!

Un’indiscrezione sul possibile e clamoroso passaggio di Gianluigi Donnarumma dal Milan alla Juventus. I bianconeri ci provano, ma senza CR7.

Donnarumma
Gigio Donnarumma (©Getty Images)

Mentre Zlatan Ibrahimovic ha appena rinnovato, scegliendo effettivamente di chiudere la sua carriera con la maglia del Milan, c’è ancora da attendere per capire quale sarà il destino di Gianluigi Donnarumma. La situazione del portiere resta intricata e ricca di dubbi.

Il classe 1999 è indeciso se accettare l’offerta ufficiale inviatagli da Paolo Maldini per il rinnovo. Il Milan si è spinto fino a circa 8 milioni di euro netti a stagione (bonus compresi) per blindarlo ancora a lungo. Ma Donnarumma, in scadenza il prossimo 30 giugno, è spinto dall’agente Mino Raiola a guardarsi attorno.

Al momento non sono arrivate proposte concrete da altri club per assicurarsi il cartellino di Donnarumma a costo zero. Ma Raiola avrebbe fatto intendere ai suoi interlocutori di essere pronto a trovargli una nuova squadra ed uno stipendio degno del suo valore.

Tra i papabili club c’è anche la solita scomoda Juventus. La società bianconera è attratta da anni all’idea di strappare Gigio ai rivali diretti e fare di lui l’erede designato di Gigi Buffon. Come detto, per ora non si parla ancora di proposte vere e proprie, ma le ultime indiscrezioni appaiono interessanti.


Leggi anche:


Juventus, assalto a Donnarumma se parte CR7

Secondo quanto riferito poco fa dalla redazione di Sportmediaset, la Juventus starebbe cominciando a valutare seriamente l’opzione Donnarumma. L’ipotesi di ingaggiare il portiere a costo zero è affascinante, ma non si può dimenticare la comunque costosa operazione complessiva.

La Juve infatti, così come tutte le altre eventuali pretendenti, deve mettere in conto un’offerta per l’ingaggio di Gigio faraonica (si parla di 10-12 milioni netti) e le solite commissioni non troppo leggere concedere al procuratore Raiola. Una prassi che costerebbe non poco ai bianconeri.

Ecco perché l’unico modo per poter virare con forza su Donnarumma per la Juventus passa da Cristiano Ronaldo. I 31 milioni netti che percepisce il campione portoghese ogni stagione iniziano a pesare in maniera mortifera su un bilancio inevitabilmente colpito dalla crisi pandemica.

Dalot e Ronaldo
Dalot e Ronaldo (© Getty Images)

Si dice dunque che solo con una partenza di CR7 durante la prossima sessione estiva, la Juventus avrebbe la possibilità di rivoluzionare la sua rosa e renderla più competitiva. Nel mirino dei dirigenti c’è un centravanti di spessore e appunto un portiere di prospettiva come Donnarumma.

Il futuro di Gigio in bianconero dipenderà dai destini e dalle decisioni di Ronaldo. Anche se al momento appare difficile che qualche club estero possa accollarsi il maxi-ingaggi dell’attaccante portoghese. Intanto il Milan si cautela: anche Sportmediaset conferma gli abboccamenti per Mike Maignan del Lille per la porta.