Calciomercato Milan, offerta di Maldini per Correa | Il retroscena

Il Milan alcune sessioni di mercato fa aveva fatto un tentativo per ingaggiare Joaquin Correa, che ieri sera ha portato la Lazio a vincere.

Joaquin Correa
Joaquin Correa esulta dopo il gol in Lazio-Milan (©Getty Images)

Sul Milan si è abbattuto il ciclone Joaquin Correa nel big match dello stadio Olimpico. L’attaccante della Lazio ha segnato i due gol che hanno aperto la strada alla vittoria della squadra di Simone Inzaghi.

Spesso accusato di essere poco costante nelle prestazioni, l’argentino contro i rossoneri ha disputato un’ottima partita. Con la sua velocità e la sua abilità nel dribbling ha più volte messo in difficoltà la difesa avversaria. È andato anche vicino alla tripletta, evitata da una grande parata di Gianluigi Donnarumma.


Leggi anche:


Correa poteva essere del Milan: il rifiuto della Lazio

Inzaghi ringrazia Correa per aver rimesso la Lazio in piena corsa Champions League. E pensare che l’ex giocatore di Sampdoria e Siviglia avrebbe potuto vestire la maglia del Milan pochi anni fa. Secondo quanto rivelato da calciomercato.com, Paolo Maldini nell’estate 2019 fece un tentativo per comprare l’argentino e offrì Patrick Cutrone come contropartita tecnica dell’operazione. L’allenatore biancoceleste e il patron Claudio Lotito dissero no e l’operazione non si concretizzò.

Quella fu l’estate nella quale il Milan aveva provato a prendere anche un altro Correa, Angel dell’Atletico Madrid. Altra trattativa non andata a buon fine. Sul finire della sessione di calciomercato i rossoneri poi si assicurarono Ante Rebic dall’Eintracht Francoforte facendo uno scambio di prestiti che ha coinvolto anche André Silva.

Il Correa della Lazio è arrivato a quota cinque gol segnati contro il Milan. Prima della doppietta di ieri sera, aveva già punito il Diavolo in passato. L’ultima volta era avvenuto nella semifinale di ritorno della Coppa Italia 2019/2020. La sua rete a San Siro fu decisiva per l’accesso della squadra di Inzaghi alla finale. Sempre a Milano aveva deciso anche il match in campionato vinto 2-1. L’altra marcatura risale all’1-1 del 25 novembre 2018 allo stadio Olimpico.

L’attaccante argentino è una sorta di “bestia nera” per i rossoneri, che adesso devono reagire alla sconfitta pesante subita a Roma ed evitare situazioni come quelle che hanno portato troppo facilmente Correa a fare gol.