Milan, Ibrahimovic lavora in gruppo: le ultime da Milanello

Ibrahimovic si appresta a tornare a giocare contro il Benevento. L’attaccante oggi ha lavorato a Milanello con il resto del gruppo guidato da Stefano Pioli

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

Il Milan si aggrappa a Zlatan Ibrahimovic. L’attaccante, salvo nuove ricadute, sarà a disposizione per il match di sabato sera contro il Benevento.

I rossoneri sono chiamati a rialzare la testa per continuare a credere nella qualificazione alla prossima Champions League. Per farlo la squadra di Stefano Pioli ha chiaramente bisogno del suo leader, che oggi è tornato a lavorare sul campo di Milanello, con il gruppo di calciatori, che ieri non è partito dal primo minuto contro la Lazio.

Per i titolari dell’Olimpico lavoro di scarico, per gli altri, invece, dopo una parte in palestra si passati sul campo esterno: una serie di torelli ed esercitazioni tecniche prima di una di una partitella su campo ridotto.

Il Milan è tornato dunque a lavorare, mettendo nel mirino il Benevento. Domani il gruppo si allenerà a Milanello ancora al mattino.


Leggi anche:


Finalmente l’undici titolare

Con il recupero di Ibrahimovic, Stefano Pioli dovrebbe finalmente tornare ad avere tutta la rosa a disposizione e potrebbe essere una delle rarissime volte in cui si potrebbe davvero vedere la formazione titolare. Una buona notizia dopo il pesantissimo ko contro la Lazio.

I prossimi giorni serviranno a capire a quali uomini deciderà di affidarsi per il match contro gli uomini di Pippo Inzaghi, valevole per la trentaquattresima giornata. Non è da escludere un rilancio dal primo minuto di Alessio Romagnoli, che dopo tanta panchina potrebbe ritrovare una maglia da titolare. La prestazione negativa di Tomori potrebbe spingere Pioli a dargli una possibilità.

Difficile che si decida di fare calcoli in vista della partita contro la Juventus, anche se i diffidati sono davvero tanti: Calhanoglu, Castillejo, Dalot, Theo Hernandez, Ante Rebic e Saelemaekers con un giallo salterebbero il match di Torino ma appare chiaro che la sfida più importante è la prossima, quella contro il Benevento.