Donnarumma, le ultime: il Milan propone la clausola rescissoria

Aggiornamenti sulla situazione contrattuale di Donnarumma. Il Milan avrebbe messo sul piatto anche una clausola per svincolarsi.

Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (acmilan.com)

Molto discusso per quella risata a fine partita con l’amico Pepe Reina. Ma su Gianluigi Donnarumma pesa da settimane un altro discorso scomodo. Quello relativo al suo futuro, ad un rinnovo contrattuale che ancora tarda ad arrivare.

Il portiere del Milan appare sempre indeciso. Il cuore gli direbbe di restare a vita in maglia rossonera, ma la possibilità di cambiare aria ed ottenere un ingaggio ancora più ricco non va disdegnata. Senza parlare dei consigli di Mino Raiola, procuratore che non sta rendendo al vita facile al Milan.

La trattativa per rinnovare è in una fase di stallo. Il Milan ha lanciato giorni fa la sua ultima offerta ma non ha ancora ottenuto risposte definitive né da Gigio né dal suo entourage. C’è la volontà di valutare al meglio tutte le possibilità prima di discutere bene con la dirigenza milanista.


Leggi anche:


Milan, clausola e rinnovo biennale per tenere Donnarumma

Gli aggiornamenti sull’affare Donnarumma arrivano dal portale Gianlucadimarzio.com, che ha parlato di attuale stand-by tra le parti. Ma anche di dettagli interessanti riguardo all’ultima proposta giunta da Casa Milan alle orecchie del portiere.

Va ricordato che Mino Raiola ha già rispedito al mittente ben due proposte del Milan. La prima di 6 milioni netti più bonus condizionati dall’arrivo in Champions League. La seconda salita a 7 milioni più bonus, ma entrambe rifiutate. La richiesta dell’agente è chiara: pretende ben 12 milioni netti annui per il suo assistito.

La contromossa del Milan è stata quella di abbassare la durata del nuovo contratto e inserire una clausola. Messi sul piatto ancora 7 milioni di euro annui per sole due stagioni (fino al 2023). Con tanto di clausola rescissoria tra i 30 ed i 35 milioni di euro in caso di mancato accesso in Champions League.

Anche in questo caso Donnarumma e Raiola sarebbero apparsi scettici. Le trattative al momento sono ferme e si attenderà presumibilmente la fine della stagione per delle novità rilevanti. Prima Gigio ed il Milan si concentreranno sulla lotta Champions.

Donnarumma, Maignan e Szczesny: valzer di portieri

Se Donnarumma dovesse dire definitivamente di no al Milan, lascerà il suo club d’appartenenza a costo zero il prossimo 30 giugno. Scatenando di fatto un possibile valzer di portieri su scala internazionale.

Mike Maignan
Mike Maignan (©Getty Images)

Il Milan avrebbe già prenotato al suo posto Mike Maignan. Il francese del Lille è il preferito della dirigenza e non costa molto (si parla di 15-18 milioni per il suo cartellino). Inoltre pretenderebbe uno stipendio decisamente più basso di quello di Donnarumma.

Il classe ’99 invece potrebbe diventare il nuovo numero 1 della Juventus. I bianconeri sono pienamente interessati, ma prima dovranno cedere Wojcech Szczesny al miglior offerente. Possibile futuro in Premier League per il portiere polacco, così da dare il via libera al colpaccio Donnarumma.