Milan-Chelsea, non solo Tomori: dialogo per l’attaccante

Il Milan sta parlando con il Chelsea per il futuro di Fikayo Tomori. Ma anche per un calciatore in uscita dal club londinese.

Abraham e Werner
Abraham e Werner (©Getty Images)

Il Milan sta dialogando con il Chelsea per una doppia operazione di calciomercato, almeno secondo quanto riportato dai tabloid inglesi. I contatti tra il club rossonero e quello londinese sono frequenti per due calciatori che piacciono molto dalle parti di Milanello.

Il primo nome è piuttosto chiaro. Il Milan vuole provare a trattenere Fikayo Tomori, centrale anglo-canadese giunto in maglia rossonera a gennaio scorso. Il suo contratto di prestito è chiaro: scadrà il 30 giugno prossimo, ma con l’opzione per il riscatto definitivo a 28 milioni di euro.

Il Milan sta lavorando ai fianchi del Chelsea per cercare di abbassare le pretese, visto anche il rendimento un po’ in calo del centrale classe ’97. Oltre a discutere del futuro di Tomori, i dirigenti rossoneri starebbero valutando anche un attaccante, sempre facente parte della rosa dei Blues.


Leggi anche:


Milan, spunta l’idea Abraham: al Chelsea ha poco spazio

L’attaccante in questione è l’inglese Tammy Abraham. Un giovane centravanti coetaneo di Tomori (classe 1997), vero e proprio figlio del vivaio Chelsea. Infatti il calciatore è cresciuto nella squadra di Londra, lasciandola solo in prestito nelle esperienze con Swansea e Aston Villa.

Abraham è una prima punta longilinea. Alto 1,90 metri, il ragazzo inglese ha ottimo senso del gol, come dimostra il suo score stagionale con il Chelsea. Pur non essendo considerato un titolare, ha messo a segno 12 reti ufficiali in 31 presenze complessive.

Abraham
Tammy Abraham (©Getty Images)

Secondo quanto scrive l’Evening Standard, il Milan sarebbe finito sulle tracce di Abraham. E’ ormai noto come Paolo Maldini stia valutando diversi profili per rinforzare l’attacco, per reperire il futuro vice-Ibrahimovic. Ed il profilo del 23enne londinese sembra non essere passato inosservato.

Il problema è però duplice: la concorrenza folta di altri club inglesi, come West Ham e Leicester City. Ma anche il prezzo del suo cartellino, con il Chelsea che chiede 40 milioni di sterline per lasciar partire Abraham. Davvero troppo per un Milan che intende agire con oculatezza sul mercato estivo.

I discorsi però sono in corso. Non è da escludere che i Blues, in caso di riscatto di Tomori, possano concedere al Milan uno sconto per Abraham. O aprire alla possibilità di un prestito annuale in favore dei rossoneri.