Calciomercato Milan, Commisso piomba sul difensore

Non c’è solo il Milan su Matteo Lovato. Il difensore classe 2000 di proprietà del Verona piace a tante squadre di Serie A. Ora ci pensa anche la Fiorentina di Rocco Commisso

Rocco Commisso
Rocco Commisso (©Getty Images)

Ad oggi l’unica certezza per la difesa porta il nome di Simon Kjaer. Il centrale danese è uno dei punti fermi da cui ripartirà il Milan di Stefano Pioli la prossima stagione.

Chi ci sarà al suo fianco, però, è tutto da capire. Fikayo Tomori – nonostante le ultime partite con diverse sbavature – ha convinto la dirigenza rossonera: per riscattarlo dal Chelsea servono 28 milioni di euro. Servono i soldi della Champions League per non lasciarsi scappare il centrale nato in Canada.

Non è molto chiaro il futuro di Alessio Romagnoli. Il capitano – anche per via di diversi guai fisici – non gioca una partita da titolare dallo scorso 7 marzo. Stasera dovrebbe tornare a giocare dal primo minuto ma cosa succederà a fine stagione non è molto chiaro. Il difensore classe 1995 ha un contratto in scadenza il 30 giugno 2022 e senza un prolungamento del contratto potrebbe lasciare in estate. Se le voci sulle richieste – 6 milioni di euro netti a stagione – dovessero essere confermate, difficilmente arriverà la firma. Su Romagnoli c’è da tempo l’interesse della Juventus.


Leggi anche:


Concorrenza per Lovato

E’ evidente dunque, che potrebbe davvero esserci spazio per l’acquisto di un nuovo difensore. Tra i centrali che la società continua a seguire c’è anche Matteo Lovato. Il giocatore classe 2000 sta vivendo una stagione non proprio esaltante, anche per via delle tante voci ma l’interesse dei club nei suoi confronti non è scemato.

Al Milan ma non è l’unica squadra sulle sue tracce: il giocatore è finito nel mirino di Roma, Juventus e Fiorentina. I viola sono la novità degli ultimi giorni: Commisso non ha ancora scelto il tecnico ma se dovesse puntare su Juric – come sottolinea La Gazzetta dello Sport, in edicola stamani – avrebbe una carta importante da giocarsi.

La Fiorentina – come stiamo raccontando – deve fare i conti con le possibili cessioni di Milenkovic e Pezzella, entrambi nel mirino del Milan, ma che potrebbero prendere altre strade.