Milan-Benevento, gli highlights del match: gol e sintesi | Video

Milan-Benevento, la cronaca e gli highlights del match disputato a San Siro sabato 1 maggio 

Milan Benevento
Milan Benevento (Getty Images)

Una leggera pioggia accoglie le due squadre a San Siro. L’inizio del Milan è veemente. Al 5′ i rossoneri sono già in vantaggio. Azione da 20 tocchi in velocità, filtrante di Saelemaekers, velo di Kessie e conclusione in rete di Calhanoglu che batte Montipò. Un gran bel gol per il turco, il secondo nelle ultime tre partite dopo quello con il Sassuolo, sempre per l’1-0.

La reazione del Benevento è immediata con Lapadula che spreca in scivolata solo davanti a Donnarumma anche al rientro di Dalot. Le restanti occasioni del primo tempo sono tutte per il Milan che spreca l’inverosimile con Saelemaekers e Leao che concludono troppo centralmente su Montipò e, nel finale di tempo, con Bennacer,  il cui tiro dall’altezza del rigore viene respinto in scivolata da Caldirola. Nei minuti di recupero, anche Ibrahimovic fallisce il raddoppio. Solo davanti al portiere, lo svedese conclude in modo poco convinto e favorisce la respinta di Montipò, di gran lunga il migliore dei suoi. Al 45′, il Milan è avanti 1-0, punteggio che va decisamente stretto ai rossoneri che non possono non recriminare per quanto non concretizzato.


Leggi anche 


Milan-Benevento, il secondo tempo

La ripresa inizia come era terminata la prima frazione. Montipò in due occasioni evita di nuovo il raddoppio, entrambe le volte  su Ibrahimovic, abile nella seconda occasione a liberarsi di Glik prima di tirare troppo centralmente sul portiere in uscita. Il Benevento, comunque, è sempre vivo e il tiro da fuori area di Iago Falque finisce non lontano dal palo.

Al 60′, il Milan raccoglie i frutti del forcing offensivo con il gol del 2-0.  A segnarlo è Hernandez, lesto a ribattere in rete la respinta del solito Montipò sul tiro di Ibra, ben servito da Saelemaekers.

PER IL VIDEO DEGLI HIGHLIGHTS DI MILAN-BENEVENTO | CLICCA QUI 

Il 2-0 sa quasi di sollievo per il Milan con Pioli che, al 75′, opta per tre cambi con Rebic, Calabria, Castillejo al posto di Hernandez (diffidato), Leao e Salemaekers. Inzaghi prova a scuotere i suoi rinforzando l’attacco con Gaich che subentra al sempre volenteroso Lapadula e Caprari che sostituisce Improta. L’ultimo quarto d’ora fila liscio per il Milan che arriva indenne al 905′ con il 2-0 in cassaforte.

Vittoria doveva essere e vittoria è stata per i rossoneri che ora attendono i match della domenica di Napoli (contro il Cagliari in casa), Atalanta e Juventus impegnate entrambe in trasferta con Sassuolo e Udinese. Attenzione anche alla Lazio che può proseguire la striscia vincente con il Genoa. La lotta Champions è appena ricominciata…

Situazione sempre più difficile invece per il Benevento che rischia il sorpasso dal Cagliari in attesa dello scontro diretto del prossimo turno al Vigorito.