Calciomercato Milan, colpo a zero: concorrenza Real

Non c’è solo il Milan sulle tracce di Hysaj. Il terzino albanese del Napoli, con un contratto in scadenza il prossimo 30 giugno, piace anche al Real Madrid. Attenzione alla concorrenza estera

Zinedine Zidane
Zinedine Zidane (©Getty Images)

Sono tanti i calciatori in scadenza di contratto a giugno sul taccuino del Milan. Tra questi c’è certamente anche Elseid Hysaj. Il terzino albanese non dovrebbe rinnovare con il Napoli e si prepara dunque a lasciare la Campania al termine della stagione.

Il giocatore è stato accostato con insistenza anche al club rossonero, essendo visto come la perfetta alternativa sia a Davide Calabria che a Theo Hernandez. La concorrenza per Hysaj, però, è di quelle importanti.

L’ex Empoli piace al Psg ma anche a diversi club di Serie A come Fiorentina e soprattutto Roma. L’agente non ha escluso un rinnovo in extremis con il Napoli, anche se ad oggi sono maggiori le possibilità di vederlo altrove.

Dalla Spagna giunge notizia di un’ulteriore squadra sulle sue tracce: secondo TodoFichajes anche il Real Madrid starebbe pensando ad Hysaj. Il portale sottolinea come ci sarebbero già stati dei contatti con l’agente dell’albanese e che il calciatore è particolarmente apprezzato. Attenzione inoltre a Siviglia e Atletico Madrid.


Leggi anche:


Situazione terzini

Il Milan sarà chiamato a fare chiarezza con i suoi terzini. Le certezze sono chiaramente Davide Calabria e Theo Hernandez, che saranno confermati come titolari delle corsie. Tutto da decifrare, invece, il futuro di Diogo Dalot, arrivato dal Manchester United con la formula del prestito secco. Non c’è accordo per il riscatto e dovrebbe dunque far ritorno in Inghilterra.

Faranno ritorno alla base anche Andrea Conti, che non verrà riscattato dal Parma, e Diego Laxalt. L’uruguaiano ha fatto bene in Scozia con la maglia del Celtic e non è da escludere una sua permanenza come vice Theo anche se ad oggi prevale l’idea di cederlo per puntare su calciatori più adatti a giocare in una difesa a quattro.

Tanti punti interrogativi, dunque, per un Milan che ad oggi ha certamente altre priorità, come ad esempio i rinnovi di Donnarumma e Calhanoglu.