Cissokho, i denti e il mancato trasferimento al Milan: il retroscena

Cissokho non si trasferì al Milan per un presunto problema ai denti, in realtà arrivò il no da Berlusconi sia per lui che per Dzeko. Motivi economici.

Aly Cissokho
Aly Cissokho (©Getty Images)

L’estate 2009 fu molto difficile per i tifosi del Milan, che dovettero dare l’addio a Ricardo Kakà dopo aver già salutato Paolo Maldini e Carlo Ancelotti. Venne fatto un calciomercato al risparmio su indicazione della proprietà Fininvest.

Ma Adriano Galliani e Ariedo Braida avevano provato a convincere Silvio Berlusconi a fare qualche investimento per dare al nuovo allenatore Leonardo una squadra in grado di giocarsela meglio tra Serie A e Champions League. C’erano tre obiettivi: un terzino sinistro, un centrocampista e un centravanti.


Leggi anche:


Berlusconi stoppò gli acquisti di Cissokho e Dzeko

Galliani e Braida per i ruoli di laterale sinistro e di attaccante bloccarono Aly Cissokho del Porto ed Edin Dzeko del Wolfsburg. Il giornalista Gianluca Di Marzio sul suo sito grandhotelcalciomercato.com ricorda che Berlusconi non autorizzò gli investimenti necessari per comprare i due giocatori.

Ma per il terzino francese avvenne un fatto abbastanza imbarazzante. Infatti, era sbarcato già a Milano e aveva svolto le consuete visite mediche. Sembrava tutto pronto per la firma sul contratto e l’ufficializzazione dell’operazione, che sarebbe costata circa 15 milioni di euro, però arrivò lo stop dalla proprietà.

Dal Milan fecero sapere che c’era stato un problema nel corso dei controlli medici, nello specifico una malformazione ai denti che gli potrebbe generare dei disturbi muscolari. In realtà non era così. Come spiegato da Di Marzio, qualche anno dopo il medico rossonero chiese scusa ai protagonisti della vicenda.

Il club rossonero tirò fuori quell’alibi per giustificare il no di Berlusconi alla spesa per Cissokho, disperato per il saltato trasferimento al Milan. Galliani stesso si è scusato più volte con Pinto da Costa, presidente del Porto, che non prese bene quanto successo.

Comunque il laterale transalpino lasciò il Portogallo per passare al Lione. Successivamente ha giocato anche con Valencia, Liverpool, Aston Villa, Olympiacos, Malatyaspor e Antalyaspor. Dal luglio 2020 il 33enne Cissokho milita nel Blois, in Francia.

E per quanto riguarda il mancato arrivo a Milanello di Dzeko, va detto che una punta arrivò comunque: Klaas Jan Huntelaar. L’olandese costò 15 milioni, un prezzo inferiore rispetto agli oltre 20 necessari per l’attuale bomber della Roma.