Milan, quanto vale la Champions. Pioli, decisione già presa?

Il Milan vuole battere la Juventus per avvicinarsi all’obiettivo Champions League. Mister Pioli ci tiene molto, anche per consolidare la panchina.

Stefano Pioli
Stefan Pioli (©Getty Images)

Domenica a Torino il Milan si gioca molto. Contro la Juventus sarà uno scontro diretto probabilmente decisivo per la corsa Champions League.

La squadra rossonera non ha mai vinto allo Stadium e nel weekend ha l’occasione giusta per provare ad abbattere tale tabù. Vincere sarebbe fondamentale, anche perché il Diavolo all’ultima giornata avrà un altro big match contro l’Atalanta a Bergamo. In mezzo le sfide contro Torino e Cagliari.


Leggi anche:


Milan tra Champions e futuro di Pioli

Oggi La Gazzetta dello Sport spiega che il mancato accesso alla prossima Champions League significherebbe rinunciare a circa 60 milioni di euro di ricavi. Sono soldi che al bilancio del Milan, da anni in pesante perdita, farebbero molto comodo. Inoltre la qualificazione alla competizione permetterebbe un salto di qualità del progetto. Ci sono fattori sportivi, economici e commerciali di assoluto rilievo.

Mancare l’obiettivo Champions sarebbe una grande delusione. Ma secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, la panchina di Pioli non traballa. La proprietà e la dirigenza hanno fiducia nell’allenatore emiliano, al quale riconoscono la qualità del lavoro svolto da quando è in rossonero. La sua posizione dovrebbe rimanere salta anche se il Milan non dovesse centrare la qualificazione alla massima competizione UEFA per club.

Stando a quanto trapelato in questi giorni, l’orientamento della società di via Aldo Rossi è quello di proseguire con Pioli anche nella prossima stagione. Salvo colpi di scena, non vedremo un altro allenatore sulla sua panchina. Solamente un finale di campionato completamente disastroso potrebbe far pensare al Milan di fare una scelta diversa, però oggi la fiducia nel mister emiliano è elevata.