Juve-Milan, Kjaer: “Sarà importante la mentalità. Ho fame di giocarla”

L’intervista di Simon Kjaer per Milan Tv. Il difensore danese ha presentato la gara contro la Juventus toccando diversi punti.

Kjaer Dybala
Kjaer vs Dybala (©Getty Images)

Simon Kjaer è stato intervistato ai microfoni di Milan Tv per parlare dell’importante gara di domenica sera contro la Juventus. Un match da dentro o fuori la Champions League.

Questa l’intervista completa a Simon Kjaer:


Leggi anche:


Su come si è preparata la squadra in vista della gara contro la Juventus: Abbiamo fatto una settimana un pò impegnativa, dal punto di vista fisico. Abbiamo anche lavorato sulle cose tattiche ovviamente, e abbiamo parlato, abbiamo guardato video. C’è ancora qualcosa da preparare, però la cosa più importante la mentalità e l’atmosfera dentro gli spogliatoi. Siamo sulla strada giusta e sarà una partita bellissima da giocare”

Sull’ambiente rossonero in vista di Juve-Milan: Come diciamo noi, vinciamo e perdiamo insieme. È stato un periodo dove la dirigenza è stata sempre molto vicina. Andiamo avanti con la società e con la voglia e la grinta per vincere questa partita qua. Vogliamo arrivare al nostro obiettivo che è sempre stato la Champions League”.

Sull’atteggiamento necessario per affrontare il match: Facciamo il massimo per portare la nostra qualità come abbiamo mostrato contro il Manchester United. Anche adesso che c’è la pressione di giocare una partita importante, e vogliamo far vedere chi siamo. Sono partite che ti possono fare crescere la squadra mentalmente anche per il futuro. Spero che andiamo a Torino a fare una grande partita. Ho delle sensazioni molto positive. Sento la fame, la voglia di aggredire in questa partita, di vincere e arrivare al nostro obiettivo. Sono consapevole che non sarà facile”.

Sull’avversario: Anche la Juve ha avuto un anno particolare, con pò di difficoltà. Ma sono consapevole che la Juventus è sempre la Juventus. Hanno giocatori di esperienza e di qualità. In più giocano in casa, non sarà facile giocare a Torino. Però comunque dobbiamo pensare positivo e con la mentalità che sarà una partita dura, tosta, tattica e fisica. Ma speriamo che siamo pronti”.