Superlega e sanzioni UEFA | La possibile mossa del Milan

Il Milan non ha ancora negoziato con la UEFA le sanzioni per l’uscita dalla Superlega. La proprietà Elliott presto potrebbe prendere una decisione.

Gazidis ivan
Ivan Gazidis (©Getty Images)

La UEFA nella figura del presidente Aleksander Ceferin ha da subito dichiarato guerra ai club fondatori della Superlega. L’iniziativa delle squadre “separatiste” non è stata gradita e sono state immediatamente minacciate sanzioni.

In questi giorni sono trapelate indiscrezioni importanti in tal senso. La UEFA avrebbe avuto delle trattative con le sei società della Premier League e l’Atletico Madrid per accordarsi su una sanzione contenuta di tipo economico in cambio dell’addio al progetto della Superlega. Anche l’Inter starebbe negoziando questo tipo di soluzione.


Leggi anche:


Superlega, anche il Milan tratterà con la UEFA?

Milan, Juventus, Barcellona e Real Madrid invece sarebbero ancora legate alla Super League. Ancora nessuna trattativa con la UEFA, che minaccia l’esclusione dalle competizione europee per due anni. Tuttavia, dai club interessati è trapelato che questo tipo di penalizzazione non può essere adottato perché esiste una sentenza del Tribunale di Madrid che lo impedisce. La UEFA rischierebbe molto ignorando quanto stabilito dal tribunale madrileno.

Oggi il Corriere della Sera spiega che il Milan starebbe comunque valutando la possibilità di negoziare con Ceferin l’uscita definitiva dalla Superlega. Elliott, fondo americano proprietario del club rossonero, preferirebbe evitare una guerra con la UEFA e pertanto la via dell’accordo potrebbe essere quella perseguita. Si attendono aggiornamenti a breve.