Juventus-Milan, gli Highlights del match: gol e sintesi | Video

Juventus-Milan, la cronaca con gli highlights del match della 35.a giornata disputato domenica 9 maggio all’Allianz Stadium 

Juventus-Milan
Juventus-Milan (Getty Images)

Pioli e Pirlo confermano le indiscrezioni della vigilia. Nessuna novità nelle formazioni annunciate con Diaz preferito a Leao e Rebic nell’attacco del Milan e Chiesa titolare in attacco con Morata e Cristiano Ronaldo. E’ la Juventus a fare la partita in avvio. Notevole il possesso palla dei bianconeri che si traduce in un’unica occasione da gol con il tiro di De Ligt respinto con il corpo da Hernandez dopo un’uscita incerta di Donnarumma che concede il bis poco dopo con Chiellini che devia di testa sul fondo a porta quasi sguarnita.

Il Milan resta comunque ampiamente in partita. E’ di Diaz il primo tiro dei rossoneri ben bloccato centralmente da Szczęsny. Fatale l’errore del portiere bianconero sul finale di primo tempo. Su una spiovente in area, l’uscita di pugno consegna il pallone a Diaz, Szczęsny resta fuori dai pali e il fantasista spagnolo lo punisce con una magnifica conclusione all’incrocio sulla quale Chiellini non può nulla sulla linea di porta. Gran gol per Brahim concesso dopo un controllo Var per un presunto fallo di mano del rossonero poi smentito dalle immagine. Al 45′, il Milan è avanti 0-1.


Leggi anche 


Juventus-Milan, il secondo tempo

La ripresa inizia subito con un’occasione per la Juve su un tiro di Bentancur in diagonale respinto da Donnarumma in tuffo. Al 56′ il solito Diaz si incunea nella difesa bianconera e conclude a rete. Chiellini respinge con il braccio. Rigore netto ma Kessie tira in maniera folle, troppo debolmente, e si fa neutralizzare il penalty da Szczęsny. Sarebbe stata una mazzata per una Juve in grande difficoltà e invece tutto resta in gioco.

PER IL VIDEO CON GLI HIGHLIGHTS DI JUVE-MILAN | CLICCA QUI 

Al 65′, il Milan perde Ibrahimovic. Dopo uno scontro con Chiellini, lo svedese chiede subito il cambio. Entra Rebic per gli ultimi venti minuti di partita. Il forcing della Juve non produce effetti e al 77′ Rebic raddoppia. Fantastico l’interno del croato leggermente deviato da Chiellini che si infila all’incrocio. La Juve crolla e il Milan infierisce. All’82 su punizione di Calhanoglu, Tomori svetta in area e insacca di testa per un incredibile 0-3.

E’ la serata perfetta per il Milan che stacca la Juve di 3 punti e avvicina la Champions che appena una settimana fa sembrava lontanissima.