Milan, Castillejo: “Siamo una famiglia, per questo l’obiettivo è vicino”

Samuel Castillejo ha rilasciato una bella intervista ai microfoni di Milan Tv. Focus essenziali sull’obiettivo Champions e sulle ultime due prestazioni 

Samu Castillejo
Samu Castillejo (acmilan.com)

Dopo la bella prestazione di ieri sera contro il Torino, Samu Castillejo ha parlato oggi ai microfoni di Milan Tv. L’esterno spagnolo si è aperto sulle ambizioni rossonere, Champions League in primis, e si è molto focalizzato sull’importanza di essere un gruppo unito.

Di seguito l’intervista completa:

Sul fatto che il Milan è prima di tutto un gruppo unito: È una delle cose che mi piace, mettere sempre il gruppo davanti a tutte le individualità. Senza un gruppo unito, una famiglia come siamo noi, è impossibile raggiungere gli obiettivi importanti. Quest’anno stiamo dimostrando di essere un gruppo ancora più unito e più forte, e siamo vicini fortunatamente al nostro obiettivo”.

Sull’andamento altalenante ma fisiologico di questa seconda parte di stagione:     Tutti i calciatori, tutti compagni, passano momenti tra alti e bassi durante una stagione perchè è impossibile giocare al massimo per 11 mesi. E noi abbiamo dimostrato che quello che entra vuole sempre aiutare la squadra, e alla fine è l’importante del calcio, il gruppo. Ed è per quello che siamo vicini al nostro obiettivo della Champions League”.

Sulla prossima contro il Cagliari: Tutti i gol ci sono serviti a livello personale. Speriamo domenica di poter chiudere con una vittoria e magari un gol, sì, di poter prendere con le mani questo obiettivo della Champions”.


Leggi anche:


Sul compagno Brahim Diaz: È un ragazzino, ha 21 anni, è tutto cuore. Molto bravo, un ragazzi di famiglia. Anche la famiglia vive qui con lui. È un giocatore molto forte, mi sento molto molto contento per lui, per quello che ha fatto in queste due partite. So che ci tiene tanto al Milan, al club. Tutti lo abbiamo accolto molto bene perchè lui si far volere molto bene”.

Sulla gara di ieri sera contro il Torino: Per noi era sicuramente la partita più importante dell’anno. Giocare contro una squadra che si gioca la salvezza non è mai facile. Mi sono trovato pronto e sono sempre pronto per aiutare la squadra, i miei compagni. Ieri abbiamo fatto una grande prestazione tutti.

Sull’obiettivo Champions League: Dipenderà da noi, perchè quando siamo concentrati sulla partita, siamo una squadra forte. Lo abbiamo dimostrato. Vogliamo prendere questo obiettivo e questo atteggiamento sicuramente ci aiuterà”.