Donnarumma celebra quota 250 | Il futuro è sempre più rossonero

Oggi Gigio Donnaurmma toccherà un traguardo importante per numero di presenze in maglia rossonera. E vanno avanti i discorsi sul rinnovo.

Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (acmilan.com)

Oggi Gianluigi Donnarumma, in vista del match contro il Cagliari, avrà in testa due obiettivi. In primis blindare la qualificazione alla prossima Champions League, traguardo fondamentale per la sua squadra. Ma anche toccare una quota molto gratificante per numero di presenze.

Il portiere celebra le 250 gare ufficiali disputate con la maglia del Milan. Un numero impressionante, se si pensa che Donnarumma ha ancora solo 22 anni e qualche mese. Il sintomo della qualità e dell’affidabilità di questo prodigioso classe ’99, che sta per entrare nella storia.

Gigio entra così nel novero delle leggende milaniste. Davanti a lui, per numero di presenze tra i portieri, vi sono gli imprendibili Abbiati e Rossi. Ma può puntare a raggiungere i più vicini Lorenzo Buffon e Nelson Dida, il suo attuale preparatore. Il tutto sarà possibile solo in un modo: rinnovando e proseguendo la sua storia con il Milan.


Leggi anche:


Rinnovo Donnarumma, la situazione: Gigio più convinto

Intanto la Gazzetta dello Sport parla oggi con un certo ottimismo del futuro di Donnarumma. Molto dipenderà dalla qualificazione in Champions del Milan, che allo stato delle cose appare sempre più vicina. Il portiere vuole giocare la competizione ed il club rossonero è pronto ad accontentarlo.

Pare che Gigio stia sciogliendo le riserve, proprio grazie alla solidità del Milan. Oggi i rossoneri sono un club in salute (a livello economico), vantano una rosa competitiva e sono pronti ad investire per migliorarsi. Un ambiente ideale per Donnarumma e per approcciare alla più importante coppa europea.

Eppure c’è sempre quella differenza tra domanda e offerta per il suo rinnovo. La trattativa è ferma sulla proposta da 8 milioni annui inviata dal Milan all’agente Mino Raiola. Quest’ultimo ne chiede ancora 10 e aspetta l’inserimento della Juventus. I bianconeri però appaiono bloccati: senza Champions rischiano di non poter affrontare spese così rilevanti, anche in termini contrattuali.

Il rinnovo pluriennale di Donnarumma teoricamente sembra più vicino. Se ne riparlerà a fine stagione, se non anche prima: se stasera il Milan ottenesse l’obiettivo Champions, avrebbe la testa sgombra e più libera per potersi concentrare sui rinnovi. L’idea è siglare l’accordo con il classe ’99 prima della sua partenza per EURO 2021.