Milan, Pellegatti: “Non scordiamoci le difficoltà casalinghe. Vlahovic fuori costo”

Carlo Pellegatti, intervenuto ai microfoni di Tutti Convocati, ha parlato del Milan in vista della sfida contro il Cagliari. Il giornalista ha detto la sua anche sul prossimo attacco rossonero

Stefano Pioli
Stefano Pioli (© Getty Images)

Manca poco al calcio d’inizio di Milan-Cagliari. Carlo Pellegatti, giornalista che conosce bene le dinamiche rossonere, ha presentato il match di San Siro, che vale la qualificazione alla prossima Champions League.

Gli uomini di Stefano Pioli, come raccontato, sono pronti a sfidare i sardi, che hanno raggiunto la salvezza dopo il pareggio del Benevento contro il Crotone: “A parte le scaramanzie, il Milan affronta una squadra che ha stimoli diversi – afferma Pellegatti ai microfoni di di Tutti Convocati – . Però abbiamo visto l’episodio di Crotone-Benevento che le partite vanno giocate fino alla fine.

Il Milan sta bene, non dobbiamo dimenticare le difficoltà che i rossoneri hanno trovato in casa. Secondo me il Milan meriterebbe di andare con tranquillità in Champions. Rischio braccino? Fa parte della crescita di una squadra non averlo. La Juventus eventualmente fuori dalla coppa più prestigiosa potrebbe essere una svolta storica anche per i prossimi campionati”.


Leggi anche:


Ibrahimovic out

Milan senza Ibrahimovic – “Io volevo Ibra al campionato europeo perché avrebbe voluto dire che sarebbe stato bene – prosegue Pellegatti -. Adesso deve fare la terapia conservativa, che non è mai una buona cosa, e la cartilagine è delicata. Non è operabile, ti puoi aiutare con l’acido ialuronico”.

Nuovo attaccante – “Il Milan dovrà prendere un co-titolare visto le condizioni di Ibrahimovic. Vlahovic? E’ fuori costo. Mi prendo la responsabilità: dobbiamo dimenticarci giocatori da 40-50 milioni come nuova punta”.