Calciomercato Milan, retroscena Thauvin: “C’era l’opportunità”

Il Milan è stato vicino a Florian Thauvin. Il francese era uno dei calciatori svincolati finiti nel mirino dei rossoneri. L’esterno ha però deciso di giocare in Messico con la maglia del Tigres. Il giocatore spiega la sua scelta 

Florian Thauvin
Florian Thauvin (© Getty Images)

Non è certo la settimana giusta per parlare di calciomercato ma a prescindere dalla qualificazione alla prossima Champions League, il Milan si muoverà per acquistare un esterno destro, che possa giocarsi il posto con Saelemaekers.

L’idea, come confermano le ultime news provenienti dalla Spagna, sarebbe quella di vendere Samu Castillejo, per 8-10 milioni di euro, e puntare su un altro calciatore. In questi giorni sono stati tanti i nomi accostati ai rossoneri. Si è parlato parecchio di Lucas Vazquez, che il prossimo 30 giugno vedrà scadere il proprio contratto con il Real Madrid. Ma prima ancora il profilo più gettonato sembrava essere quello di Florian Thauvin.

Anche Maldini aveva ufficialmente ammesso di apprezzare il calciatore, che al termine della stagione lascerà il Marsiglia.

Il francese, però alla fine ha deciso di raggiungere Gignac in Messico: “Ha avuto un ruolo importante, mi ha chiamato per parlarmi del progetto, poi ho parlato con i manager – ammette Thauvin a ‘L’Equipe’ – Fin da subito, sono stato emozionato e convinto. Ho sempre visto Gignac divertirsi molto lì e allora ci siamo mossi rapidamente”.


Leggi anche:


Vola in America Latina

Thauvin non ammette direttamente di essere stato cercato dal Milan ma parla di diverse offerte, arrivate dall’Europa, a quanto pare non convincenti come quella del Triges: “Ho avuto l’opportunità di rimanere in Europa, con tanti interessamenti – prosegue Thauvin -. La cosa più importante per me è divertirmi e sono sempre stato un amante dell’America Latina”.

Addio al Marsiglia – Thauvin è stato vicino al rinnovo ma alla fine è volato in Messico: “È stata una scelta difficile per me – “Mi hanno fatto un’offerta superba – conclude – un contratto di cinque anni, migliore di quello attuale. Hanno fatto di tutto per tenermi. Non volevo danneggiare la società, se non fossi stato pronto al 100%”.