Milan, situazione prestiti: Caldara e Conti, destini separati

La situazione dei calciatori del Milan che rientreranno dai rispettivi prestiti al termine della stagione, in particolare i due difensori.

Conti e Caldara
Conti e Caldara (©Getty Images)

Non solo mercato in entrata ed in uscita. Il Milan in vista della prossima sessione estiva dovrà valutare anche un altro gruppo di calciatori. Ovvero coloro che sono di proprietà rossonera ma attualmente militano in prestito in altre società.

Alcuni di questi elementi rientreranno a fine stagione proprio nel Milan, il quale dovrà decidere cosa combinare con loro. Le situazioni sono numerose, ma in particolare si discute il destino di due difensori che vantano un certo peso: Andrea Conti e Mattia Caldara.

Entrambi cresciuti nel vivaio Atalanta, sono giunti al Milan in periodi diversi ma con aspettative molto alte. Sia il terzino che il centrale difensivo non sono però mai riusciti ad imporsi, per colpa di una condizione fisico-atletica spesso frenata da infortuni e stop muscolari.


Leggi anche:


Caldara può restare al Milan, Conti verso l’addio definitivo

Tutti e due i calciatori in questione sono destinati a tornare a Milanello, nonostante le premesse di qualche mese fa. Caldara non verrà riscattato dall’Atalanta, che lo ha preso in prestito dal Milan nel gennaio 2020, ma non intende spendere i circa 15 milioni pattuiti per l’acquisizione a titolo definitivo.

Per Conti non è neanche scattata tale opzione: il Parma, che lo ha accolto a titolo temporaneo a gennaio scorso, avrebbe dovuto acquistarlo automaticamente per 7 milioni in caso di salvezza. I ducali però sono ultimi in classifica e retrocessi matematicamente già da qualche settimana.

Come scrive oggi il Corriere dello Sport, i due vecchi amici e compagni di squadra hanno però destini separati. Il ritorno al Milan di Caldara potrebbe essere non soltanto di passaggio. Il centrale dovrebbe essere valutato da Stefano Pioli e dallo staff, con la possibilità di restare a giocarsi le proprie chance, soprattutto in caso di addio di Alessio Romagnoli.

Cessione più probabile per Conti. Il classe ’94 non ha mai convinto mister Pioli ed il Milan cercherà al laterale destro una nuova sistemazione. Lo stesso vale per Diego Laxalt: il mancino uruguayano tornerà dal prestito al Celtic, ma solo momentaneamente. Anche per lui già si parla di addio certo a titolo definitivo.