Calciomercato Milan, segnali di divorzio: Maldini vuole approfittarne

E’ intervenuto nel post partita di Lazio-Torino, il presidente Urbano Cairo. La risposta del numero uno granata sul futuro di Andrea Belotti

Andrea Belotti
Andrea Belotti (©Gettyimages)

Sicuramente uno dei nomi più caldi in casa Milan, per il ruolo di centravanti. Andrea Belotti è fresco di salvezza conquistata all’Olimpico di Roma dopo lo 0-0 esterno contro la Lazio, che ha permesso ai granata di salvarsi con una giornata di anticipo. Lo scenario, in caso di sconfitta, sarebbe stato drammatico a dir poco, visto che in programma per l’ultima di campionato ci sarebbe stato lo scontro diretto sanguinoso contro il Benevento (retrocesso oramai aritmeticamente).

Una salvezza conquistata dal Toro non senza difficoltà e avversità, figuracce (come quella proprio contro il Milan) e momenti molto delicati, che hanno riguardato calciatori e allenatore. Proprio Belotti, il leader tecnico della squadra e capito, potrebbe lasciare per sempre Torino dopo 6 anni. Da mesi si da ormai il gallo in partenza, e nel post partita di Lazio-Torino è intervenuto anche Urbano Cairo sul futuro del suo numero 9, che sembra ormai a un passo dall’addio.


Leggi anche:


Futuro Belotti, le parole di Cairo: “Ha ancora un anno di contratto”

Le strade del Torino e di Belotti sembrano ormai inesorabilmente destinate a dividersi. Il sempre schietto e pragmatico Urbano Cairo, dopo le dichiarazioni post partita di Lazio-Torino, ha lasciato intendere che non ci sono segnali positivi per quanto riguarda una possibile permanenza del giocatore. Le parole del numero uno granata ai microfoni Sky Sport sono state: “Parleremo con entrambi (Nicola). Belotti ha ancora un anno di contratto, andrà all’Europeo e poi discuteremo. Bisognerà capire anche le sue intenzioni. Lo stesso vale per Nicola”.

Non c’è aria di rinnovo insomma, e le parti sembrano ancora lontane per quanto riguarda un possibile prolungamento di contratto, come hanno suggerito diversi rumors negli ultimi mesi. Il Milan guarda sempre interessato alla vicenda, visto che il gallo rimane ancora un obiettivo per l’attacco dei rossoneri. Reparto offensivo che sarà sicuramente puntellato dalla dirigenza in estate, considerando anche le condizioni di Zlatan Ibrahimovic.

Belotti ha un anno di contratti, e vista la volontà di non rinnovare il Torino potrebbe dover svendere il suo capitano, per non perderlo l’anno successivo a parametro zero.