Belotti in scadenza ma il Torino non fa sconti: prezzo fissato

Il Torino ha fatto sapere quanto costerebbe la cessione di Andrea Belotti, attaccante ormai al passo d’addio con i granata.

Andrea Belotti
Andrea Belotti (©Getty Images)

Uno dei nomi più caldi del prossimo calciomercato estivo sarà sicuramente quello di Andrea Belotti. Il centravanti e capitano del Torino appare sempre più lontano dalla permanenza in maglia granata, nonostante il forte attaccamento alla società ed alla tifoseria.

Ottenuta una difficile e complicata salvezza, Belotti si focalizzerà ora sugli Europei da disputare con l’Italia, dove si giocherà il posto con Ciro Immobile. Ma con un occhio indirizzato sul proprio futuro: da una parte l’opzione rinnovo con il Toro, dall’altra la facile strada verso un addio.

Il contratto del ‘Gallo’ scadrà il 30 giugno 2022, dunque a breve l’attaccante entrerà nel suo ultimo anno contrattuale. Il Torino gli proporrà molto probabilmente un nuovo accordo, ma come ammesso dal patron Urbano Cairo non sarà semplice accontentare le richieste del centravanti ex Palermo.


Leggi anche:


Torino, ecco quanto costa Belotti: Milan e Roma interessate

In caso di rifiuto alla prossima offerta di rinnovo, il Torino sarà costretto a mettere sul mercato Belotti. Anche a cifre non così elevate come richiesto invece in passato. Va ricordato che Cairo fu persino capace di chiedere 100 milioni anni fa per il cartellino del suo numero nove.

L’affare però non sarà comunque economico. Secondo il Corriere dello Sport, Belotti costerebbe una cifra intorno ai 30-35 milioni di euro. Ovvero un investimento importante per le pretendenti, ma non impossibile per società che possono spendere cifre del genere.

Le più interessate restano Milan e Roma. I rossoneri sono alla ricerca di un’alternativa a Zlatan Ibrahimovic, un attaccante ben più giovane dello svedese che possa alternarsi a lui o anche affiancarlo. I capitolini invece sono pronti a virare sul ‘Gallo’ in caso di addio di Edin Dzeko.

Belotti dunque vanta già alcune pretendenti importanti. Le quali cercheranno comunque di far abbassare le pretese al Torino, spingendo sulla vicina scadenza contrattuale dell’attaccante. L’estate è lunga e l’impressione è che il futuro di Belotti possa decretarsi anche nelle battute finali della sessione 2021.