Calciomercato Milan, via Calhanoglu? Sogno da 40 milioni

Il Milan rischia di dire addio a Calhanoglu e dunque pensa a un nuovo trequartista. Piace molto De Paul dell’Udinese, prezzo altissimo.

Hakan Calhanoglu
Hakan Calhanoglu (©Getty Images)

Il Milan rischia concretamente di perdere Hakan Calhanoglu a parametro zero. Il rinnovo del contratto è lontano e i margini per raggiungere un accordo sono ristretti.

La società rossonera ha offerto 4 milioni di euro annui di ingaggio, un buon aumento rispetto ai 2,5 milioni percepiti finora dal giocatore. Nonostante questa buona proposta, l’agente Gordon Stipic chiede almeno 5 milioni di stipendio per il suo assistito. Intesa complicata da trovare, anche se le parti a fine campionato torneranno a dialogare tentare di evitare l’addio.


Leggi anche:


Milan, sogno De Paul per rimpiazzare Calhanoglu

Ovviamente il Milan sta valutando potenziali sostituti di Calhanoglu. Il sogno è Rodrigo de Paul, che l’Udinese valuta circa 40 milioni di euro. Oggi La Gazzetta dello Sport conferma che il club rossonero ha già prospettato ai friulani l’inserimento di Jens Petter Hauge come contropartita tecnica nell’operazione.

C’è concorrenza sia in Serie A che all’estero per de Paul. Per il Milan si tratterebbe di una trattativa complicata soprattutto in caso di mancata qualificazione alla prossima Champions League. Lo stesso calciatore sogna di giocare in tale competizione e se la squadra rossonera non vi partecipasse sarebbe ancora più complicato mettere a segno il colpo.

Rodrigo de Paul
Rodrigo de Paul (©Getty Images)

Oltre a de Paul, al Milan vengono accostati anche altri fantasisti come Josip Ilicic dell’Atalanta e Henrikh Mkhitaryan della Roma. Quest’ultimo va in scadenza di contratto e dunque può essere ingaggiato a parametro zero. Ma l’ex di Manchester United e Arsenal è assistito da Mino Raiola, agente con il quale la società rossonera sta avendo già tanti problemi per il rinnovo di contratto di Gigio Donnarumma.

Mercato Milan, quale futuro per Brahim Diaz?

Sulla trequarti il Milan non ha solamente Calhanoglu con una posizione in bilico. Anche Brahim Diaz ha un destino incerto. È arrivato in prestito secco e, stando all’accordo in essere, dovrebbe rientrare al Real Madrid al termine della stagione.

È trapelata la volontà della dirigenza rossonera di provare a trattenerlo con un nuovo prestito, magari inserendo anche un diritto di riscatto questa volta. Dopo la fine del campionato verranno avviati dei dialoghi con il Real Madrid, i cui piani per Brahim Diaz non sono chiari. Molto dipenderà da chi sarà l’allenatore che sostituirà Zinedine Zidane in panchina.

Il Milan si potrebbe ritrovare a dover prendere due trequartisti se sia Calhanoglu che Diaz dovessero andarsene. Maldini e Massara, comunque, hanno già in mente alcuni nomi che potrebbero rientrare nel progetto tecnico-tattico di Stefano Pioli.