Atalanta-Milan, duello anche economico: ballano 7 milioni

La sfida tra Atalanta e Milan sarà anche un duello per ottenere maggiori introiti immediati: ecco quanto valgono i piazzamenti Champions.

Theo Hernandez e Ilicic
Theo Hernandez e Ilicic (©Getty Images)

La gara più importante della stagione. Una vera e propria finale per il Milan quella di domani sera sul campo della temibile Atalanta, un match che in caso di vittoria consegnerà la tanto agognata qualificazione alla prossima Champions League.

La sfida però non sarà soltanto importante per l’obiettivo europeo. Ma varrà molto anche a livello di ricavi economici, come sottolineato oggi dalla Gazzetta dello Sport. Addirittura si parla di un’Atalanta vogliosa di vincere (e dunque di non ‘scansarsi) proprio per la questione finanziaria ed i piazzamenti finali in classifica.

In pratica ballano ben 7 milioni di euro tra il secondo posto, quello che attualmente l’Atalanta detiene in Serie A, ed il quinto piazzamento. Il Milan nel marasma dell’ultima di campionato potrebbe chiudere sia al secondo gradino del podio, sia appena fuori dalla zona Champions.


Leggi anche:


Ricavi Serie A: più di 17 milioni per chi arriva secondo

La ‘rosea’ oggi ha pubblicato gli introiti che la Lega Serie A concederà al termine della stagione in base ai piazzamenti finali per il 2020-2021. La squadra che arriverà al secondo posto otterrà un premio di 17,2 milioni di euro. Saranno 14,8 i milioni per chi chiuderà al terzo posto, mentre 12,3 milioni alla quarta classificata.

Ricavi solo da 10,7 milioni invece per la quinta in classifica, che oltre a dover dire addio al sogno Champions otterrebbe un premio economicamente meno gratificante rispetto a chi la precede. Il Milan così, oltre all’importanza di qualificarsi alla massima competizione europea, battendo l’Atalanta potrà garantirsi un immediato introito. Tali premi vanno poi sommati ai ricavi previsti dalla UEFA per le qualificate ai gironi di Champions, i diritti televisivi della competizione europea ed il market pool da dividere tra le partecipanti della stessa Federazione.

Ovviamente il discorso economico interessa anche l’Atalanta. La società della famiglia Percassi è tra le più virtuose e benestanti della Serie A, ma ovviamente ambisce ad ottenere uno storico secondo posto in classifica (miglior piazzamento di sempre) ed un guadagno in termini finanziari di tutto rispetto.