Milan, miglior giocatore della stagione: Kessie padrone e trascinatore

I numeri e le statistiche di Franck Kessie, il calciatore con la media voto e le prestazioni migliori di tutta la rosa del Milan.

Franck Kessie
Franck Kessie (© Getty Images)

Prendere 9 in pagella al termine della partita più importante e drammatica della stagione. Solo un uomo dal sangue freddo, dalla mente glaciale e dal grande coraggio poteva riuscirci. Franck Kessie è l’uomo della provvidenza per il Milan, ma non solo per la doppietta all’Atalanta di ieri sera. Bensì per un’intera stagione giocata da dominatore assoluto.

E’ lui il miglior calciatore per distacco del Milan nella stagione 2020-2021. Lo dicono numeri e statistiche, ma soprattutto le prestazioni individuali, determinante e mai banali. L’esplosione di Kessie, che da quando è al Milan è sempre stato considerato un titolare, va ritrovata con l’arrivo di Stefano Pioli in panchina.

Niente più tatticismi, né compiti specifici e quasi dittatoriali. Pioli ha capito da subito che la forza del classe ’96 risiedesse nelle sue libere movenze, nel dominio a tutto campo. Un centrocampista moderno, capace di fare il box to box ma anche trasformarsi in un mediano vecchia scuola, tutto contrasti e palle corte.

Da mezzala bloccata e non così brillante, Kessie si è rivelato un calciatore totale. Nel 4-2-3-1 del Milan dell’ultima stagione ha fatto tutto ciò che un centrocampista dovrebbe saper compiere. Forte in fase di contenimento, decisivo in zona-gol. Senza parlare della freddezza quasi ineccepibile dagli undici metri.


Leggi anche:


I numeri di Kessie: è il mediano più prolifico della Serie A

Statistiche incredibili quelle di Kessie. L’ivoriano in campionato ha disputato 37 partite (saltando per squalifica solo Milan-Lazio). Ha messo a segno ben 13 reti e sei assist vincenti. Con questo score il centrocampista rossonero risulta il mediano più prolifico del campionato 20-21, al pari del romanista Mkhitaryan, che è comunque un trequartista.

Nei 3.230 minuti disputati nell’ultima Serie A, Kessie ha accumulato soltanto otto ammonizioni. Anche questo è un dato più che positivo: l’ivoriano, pur non tirando mai indietro la gamba, è sempre risultato un calciatore corretto e pulito negli interventi, non rischiando praticamente mai l’espulsione.

Il portale di statistiche Kickest.it ha assegnato a fine stagione un punteggio di 826.00, calcolato in base alle prestazioni ed ai numeri individuali di Kessie. Sono stati presi in considerazione diversi parametri: presenze stagionali, gol fatti, ammonizioni subite, contrasti vinti, tiri nello specchio, assist vincenti e dribbling. Nel conteggio Kessie è stato indicato come il 7° miglior calciatore del torneo.

Per non parlare della qualità dal dischetto. Undici calci di rigore trasformati in campionato, gli ultimi due pesantissimi che hanno mandato il Milan in Champions League, ieri sera contro l’Atalanta. Due soltanto gli errori: contro l’Udinese, decisivo, e contro la Juventus ma fortunatamente non influente per il successo finale.

Kessie chiude la sua quarta stagione con la maglia 79 del Milan con una media-voto di 6.47 a partita. Il portale Opta Sport lo ha inserito nella Top 11 finale del campionato. Il ‘professore’ è cresciuto e maturato, diventando uno dei centrocampisti più forti e completi d’Europa.