Meite non convince: il Milan pensa a Pape Sarr

Meite farà ritorno al Torino, il Milan non sembra intenzionato a esercitare il riscatto. Per sostituirlo può arrivare Pape Sarr dal Metz.

Soualiho Meite
Soualiho Meite (©Getty Images)

Sfumato Kouadio Koné, a gennaio il Milan ha virato su Soualiho Meite per rinforzare il centrocampo e in estate interverrà ancora nel reparto.

Infatti, il mediano arrivato in prestito dal Torino non verrà riscattato. Il club rossonero non investirà i circa 8 milioni di euro pattuiti nell’ultimo calciomercato invernale. Paolo Maldini e Frederic Massara prenderanno un altro centrocampista che possa fare da alter ego di Franck Kessie o anche affiancare quest’ultimo.


Leggi anche: 


Pape Sarr per il centrocampo del Milan?

Ci sono diversi profili che il Milan sta valutando per rinforzare il settore mediano. Oggi il quotidiano Tuttosport fa un nome nuovo, quello di Pape Sarr. Il senegalese è un classe 2o02 e milita nel Metz, in Ligue 1.

Viene descritto come un centrocampista “box to box”. Ha una valutazione compresa tra i 10 e i 15 milioni di euro. Nell’ultimo campionato ha collezionato 22 presenze e 3 gol. Ha un contratto che scade a giugno 2025. Più società europee importanti lo hanno messo nel mirino.

Il Milan, anche grazie al lavoro del capo-scout Geoffrey Moncada, è molto attento ai talenti che militano in Francia. Sarr è uno di quelli che sono stati visionati nel corso dell’ultima stagione e adesso bisognerà vedere se effettivamente verrà intavolata una trattativa.

Chi è Pape Sarr: le caratteristiche del giocatore

Papp Sarr
Papp Sarr (foto Instagram)

Il giovane centrocampista africano è arrivato al Metz nel settembre 2020, dopo essersi formato in Senegal nella Generation Foot. Quest’ultima è un’associazione che dal 2000 coltiva i migliori talenti del Paese.

Con il tempo è riuscito a conquistarsi un posto da titolare nella formazione di mister Frederic Antonetti. Dopo una prima fase di ambientamento e adattamento, nel 2021 ha iniziato a trovare progressivamente maggiore spazio. Sono 18 le volte in cui è partito dal primo minuto in Ligue 1.

Il 31 gennaio ha segnato il primo gol contro il Brest e si è poi ripetuto contro il Montpellier nella giornata successiva. Così è diventato il più giovane nella storia del campionato francese a segnare due reti consecutivamente dopo Kylian Mbappé.

Sarr possiede ottime qualità balistiche con il suo piede destro. Come detto in precedenza, è un centrocampista “box to box”. Sa garantire equilibrio, ma anche inserirsi in fase offensiva. Ha visione di gioco e buone capacità tecniche. Ha personalità, non ha paura a gestire il pallone anche in situazioni complicate. A livello fisico (180 centimetri di altezza) e atletico è messo decisamente bene. Un mediano abbastanza completo e con enormi margini di crescita.