Milan, Donnarumma cerca squadra: ma c’è un problema

Da quanto si apprende da Peppe Di Stefano, Donnarumma vorrebbe trovare una destinazione prima dell’inizio dell’Europeo: scenario difficile

Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (©Gettyimages)

Dopo l’acquisto di Maignan e l’addio di Paolo Maldini, le strade di Donnarumma e del Milan sono destinate inesorabilmente a separarsi. Si è detto molto in questi giorni sul ragazzo, sulla società, sui tifosi e sulle pretendenti, ma come sempre la parola finale spetterà all’ex ormai numeri 99. Curioso, perché di parole Gigio non ne ha mai dette tante, e la sua storia al Milan si è conclusa con le “perfette” parole di congedo da parte della dirigenza.

Questa volta pare che l’eterna indecisione del portierone della nazionale però, stia portando a una sorta di imbottigliamento. Imbottigliamento che non si è di fatto creato in casa Milan solo per prontezza e per l’efficienza del club, che ha subito voluto trovare un sostituto. Da parte dell’entourage del giocatore invece, secondo quanto riferito recentemente da Peppe Di Stefano di SkySport, pare che la volontà sia quella di voler trovare una sistemazione prima dell’inizio dell’Europeo.


Leggi anche:


Donnarumma cerca tra le big: nodi al pettine

Questa mattina diversi quotidiani hanno titolato di una presunta email di Raiola alla Juventus, dove il procuratore avrebbe offerto il suo assistito ai bianconeri per circa 6 milioni di euro. Una cifra che coincide esattamente con quanto percepito da Donnarumma in questo momento al Milan, ben distante dai 10 milioni (più bonus) chiesti per il rinnovo e degli 8 (più bonus) offerti dal Milan.

Indiscrezioni a parte, Peppe Di Stefano ha dichiarato che il ragazzo vorrebbe trovare un accordo prima dell’inizio degli Europei, dunque prima del 11 giugno. Una decisione presa per permettere a Donnarumma di giocare con la mente sgombra da pensieri. Una richiesta non banale però, considerando che la maggior parte dei top club, ai quali mirano Gigio e Raiola, sono estremamente contenti dei loro portieri. Non ultime Juventus e PSG, che con NavasSzczesny al momento sarebbero più che appagate. Inoltre pare che lo stesso Allegri, ormai ufficiale il ritorno a Torino, abbia espressamente chiesto di trattenere il polacco.