CorSport – La verità sull’addio di Donnarumma: Raiola non c’entra

Gigio Donnarumma avrebbe preso autonomamente la decisione di lasciare il Milan. Nessuna responsabilità di Raiola.

Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (©Getty images)

Anche se il Milan si è già cautelato, acquistando immediatamente Mike Maignan come nuovo portiere, resta ancora l’amaro in bocca per la fine della storia rossonera di Gianluigi Donnarumma. Il miglior numero uno italiano non proseguirà la sua avventura, per scadenza contrattuale.

Si sono dette moltissime cose sulla scelta di non rinnovare con il Milan. Si è parlato di una decisione netta della dirigenza, per non cadere nei ricatti di Mino Raiola. Si è vociferato sia stato lo stesso agente a convincere Gigio, prospettandogli nuove e ricche avventure all’estero.

Ma oggi il Corriere dello Sport racconta la propria verità. L’indiscrezione, raccolta dal direttore Ivan Zazzaroni, riguarda una decisione al 100% dello stesso Donnarumma. In sintesi, il portiere classe ’99 avrebbe maturato autonomamente la scelta di dire addio al Milan dopo molti anni.


Leggi anche:


Addio al Milan: Donnarumma aveva deciso da mesi

La ricostruzione del CorSport è la seguente. Donnarumma, nonostante una prima proposta di rinnovo contrattuale promossa da Ivan Gazidis intorno agli 8 milioni annui, aveva deciso da tempo di andare via. A prescindere dalla qualificazione in Champions League.

Gigio avrebbe valutato il Milan come una sorta di limbo, una ‘comfort zone‘ non troppo fruttuosa per la sua carriera. L’intenzione sarebbe stata così quella di arrivare alla scadenza e valutare autonomamente il proprio futuro altrove. Paolo Maldini era a conoscenza di tutto ciò, tant’è che ha imbastito immediatamente la trattativa per l’ingaggio di Maignan.

Nessuna responsabilità per Mino Raiola, che resta una volpe del mercato, il ‘re’ delle commissioni. Ma in questo caso, come spiega Zazzaroni, il volere dell’agente è estraneo. “Gigio l’ho preso bambino, ora è un uomo con due palle così – avrebbe rivelato Raiola al quotidiano sportivo – Per lui sono pronto a ricevere altra mer** in faccia”.

Futuro Donnarumma: vuole solo il Barça

In chiusura il CorSport si è soffermato anche sulla prossima destinazione di Donnarumma. Il desiderio del portiere è quello di giocare con il Barcellona, il suo club preferito al di fuori della Serie A italiana. Gigio attende una chiamata dalla Catalogna e ha dunque messo in stand-by ogni altro discorso.

Le indiscrezioni parlano di Juventus e PSG interessatesi a lui già in passato, ma senza mai affondare il colpo. Fabio Paratici (ormai ex DG bianconero) avrebbe rivelato come la presenza di Szczesny frenasse l’acquisto di Donnarumma. Ed anche Leonardo non si è mai sbilanciato per portare il classe ’99 a Parigi.