Il Milan impara dagli errori: ultimatum a Raiola, rinnovo o addio

Il Milan sta valutando il da farsi anche per la questione rinnovo Romagnoli. Maldini avvisa Raiola: l’ultimatum della dirigenza

Mino Raiola
Mino Raiola (© Getty Images)

Non è stato un anno facile per Alessio Romagnoli. Capitano di un Milan ben più fragile, arrivato forse il periodo più buio di questi ultimi anni a vuoto del diavolo, l’ex Roma è stato sempre uno dei migliori nelle passate stagioni. Uno dei pochi a salvarsi da campionati deludenti e quasi distratosi, ma ironia della sorte, uno dei peggiori nel miglior campionato del Milan da 7 anni a questa parte.

Il riscatto, ormai praticamente cosa fatta, di Fikayo Tomori che gli aveva già “soffiato” un posto da titolare, le cose per il centrale romano non si erano messe bene, e gli infortuni non hanno certo aiutato in questa annata negativa. Per le prime volte infatti, Alessio è rimasto in panchina per scelta tecnica, una vera sorpresa per quello che ha spesso trascinato i compagni in passato. Adesso per il calciatore, oltre ai problemi di campo, c’è da pensare al rinnovo del contratto, in scadenza nel 2022. Paolo Maldini, dopo l’operazione Donnarumma, condurrà la stessa linea con il procuratore Raiola, e secondo quanto riportato da Milanisti Non Evoluti, pare che abbia già dettato le sue condizioni.


Leggi anche:


Futuro Romagnoli: “Rinnovo o addio”

Dopo il caso Donnarumma e il mancato rinnovo, i calciatori “indecisi” potranno sicuramente prendere spunto e fare tesoro delle azioni prese dalla società. Una società che è decisa a non farsi mettere sotto, e che condurrà la stessa linea di comportamento usata per l’ex numero 99. Anche Romagnoli, che ha un contratto in scadenza nel 2022, è dunque avvisato.

Mino Raiola, procuratore dell’attuale capitano del Milan, non ha avuto nessun contatto con la società in questi giorni, e in questo senso la pagina Milanisti Non Evoluti ha riportato di un contatto con Barcellona e un club dalla Premier League. Sempre secondo il portale, pare che la società abbia lanciato un ultimatum a Romagnoli e al suo entourage: “Rinnovo o addio”. Un addio che la società vuole evitare nella prossima stagione, dunque il difensore dovrà decidere se rinnovare quest’anno, altrimenti potrà cercare una nuova squadra e lasciare per sempre Milanello, ma prima della scadenza del contratto.