Il Milan fa cassa | Non solo Castillejo: la lista degli esuberi

Non solo calciomercato in entrata, il Milan è chiamato a far cassa, piazzando gli esuberi e i calciatori che non sono proprio la prima scelta di Stefano Pioli

Samuel Castillejo
Samuel Castillejo (© Getty Images)

Il piano di Paolo Maldini è chiaro. Risolto il problema portiere, con la decisione di non aspettare più Gianluigi Donnarumma e di puntare su Mike Maignan, il Milan guarda avanti. Ora toccherà ai riscatti si Fikayo Tomori e Sandro Tonali, rispettivamente da Chelsea e Brescia, e all’acquisto di Olivier Giroud.

Sul difensore e il centrocampista, ormai, non ci sono più dubbi: Maldini ha lavorato per ottenere un pagamento dilazionato e siamo in attesa degli annunci ufficiali (a breve dovrebbe arrivare quello di Tomori). Per l’attaccante si proverà a chiudere nei prossimi giorni, con la volontà di entrambi di trovare un’intesa. Questi, inoltre, sono i giorni della svolta per quanto riguarda la trequarti, Calhanoglu non ha ancora dato una risposta e il Milan sta perdendo la pazienza. Avanza così l’idea Rodrigo De Paul.

Maldini e Massara, come appare evidente a tutti, hanno tanto da lavorare per consegnare a Pioli la rosa al completo, o quasi, per il raduno. La dirigenza è inoltre chiamata a risolvere la questione degli esuberi, che non sono pochi.


Leggi anche:


Caldara può restare

Come ampiamente detto, torneranno alla base, dai loro prestiti, Mattia Caldara, Andrea Conti e Diego Laxalt. Per i due terzini si preannuncia un addio immediato: per l’italiano c’è la possibilità di rimanere in Italia, con Genoa e Fiorentina, possibili destinazione. Per l’uruguaiano, invece, è pronta una nuova avventura all’estero.

Un discorso diverso, invece, merita Caldara, che secondo quanto riportato da Tuttosport potrebbe giocarsi le sue chances, almeno nella prima fase del ritiro estivo.  Appare evidente, però, che se dovessero arrivare offerte per il giocatore, il Milan lo lascerebbe partire, ma sarà davvero difficile.

Le offerte non dovrebbero mancare, invece, per Samu Castillejo e Rade Krunic. Entrambi potrebbero lasciare il club rossonero: l’esterno può far ritorno in Spagna, dove piace ad Espanyol, Siviglia e Atletico Madrid; il bosniaco, invece, continua ad avere mercato in Germania. L’ex Empoli, però, è molto apprezzato da Stefano Pioli e la sensazione è che di questi sarà l’ultimo ad andar via.