Brahim Diaz, il suo futuro dipende da Ancelotti | La situazione

All’incognita sul futuro di Brahim Diaz potrebbe trovare una risposta Carlo Ancelotti, il nuovo allenatore del Real Madrid 

Brahim Diaz
Brahim Diaz (©Getty Images)

Brahim Diaz ha indubbiamente conquistato l’ambiente rossonero nel magico finale di stagione. Se sino a qualche mese fa erano tanti i dubbi che aleggiavano in Casa Milan riguardo al suo futuro, adesso Maldini e Massara sembrano avere le idee chiare. L’intenzione della dirigenza rossonera è quella di mantenere ancora Brahim Diaz al Milan. Il giocatore ha ampi margini di crescita, e il prossimo anno potrebbe essere quello decisivo per il suo exploit.

Si era detto, però, che le sorti di Brahim sarebbero state decise dal futuro allenatore del Real Madrid. A Zidane è, inaspettatamente, subentrato Carlo Ancelotti, ed è chiaro che soltanto lui potrà decidere se richiamare a Madrid il trequartista o concedergli la permanenza nella rosa rossonera.

La strategia del Milan è quella di dialogare con il Real di Florentino Perez per ottenere un prolungamento del prestito di Brahim Diaz per un’altra stagione, ma stavolta con l’occasione di inserire un diritto di riscatto.

La volontà del Milan potrebbe essere favorita proprio dalla presenza dell’ex tecnico rossonero, Carlo Ancelotti.


Leggi anche:


TuttoSport – Ancelotti fattore di svolta per la permanza di Brahim al Milan

TuttoSport, nella sua edizione odierna, ha fatto il punto della situazione attorno al futuro di Brahim Diaz. Il Milan sembra avere pochi dubbi, lo vuole con sè anche nella prossima stagione. C’è la Champions League da disputare, e il trequartista spagnolo potrebbe essere molto utile alla causa rossonera, e nel frattempo conquistarsi quell’esperienza che ancora gli manca.

Il quotidiano sportivo afferma che il destino di Brahim Diaz dipenderà esclusivamente dalle volontà di Carlo Ancelotti, nuovamente allenatore del Real Madrid. TuttoSport afferma che, dati i buonissimi rapporti di stima con Paolo Maldini, Ancelotti potrebbe accordare il prolungamento del prestito al Milan. E non è ovviamente da escludere l’inserimento del tanto agognato diritto di riscatto.

Queste valutazioni verranno fatte a breve, dato che le questioni riscatti e rinnovi sono una assoluta priorità del Milan. Sicuramente, prima di definire la situazione attorno a Brahim Diaz, Maldini e Massara dovranno risolvere quella del rinnovo di Hakan Calhanoglu.