Calciomercato Milan, caccia in Bundesliga | Quattro giovani nel mirino

Il Milan si muove in Germania per rinforzarsi ed assicurarsi dei talenti di prospettiva per la propria formazione futura.

Maldini
Paolo Maldini (©Getty Images)

Il Milan vola in Germania. Non per amichevoli o tornei estivi, bensì per sondare in maniera concreta l’intrigante mercato dei giovani talenti in Bundesliga. Una fucina ricca di calciatori di prospettiva, come testimoniato dalla vittoria dei tedeschi all’Europeo Under 21.

Come riporta Tuttosport, i talent-scout del Milan hanno segnalato da tempo alcuni nomi che potrebbero essere buoni anche nell’immediato, giovani calciatori da portare in rosa e bissare le operazioni effettuate nel recente passato con i vari Kalulu, Hauge o Saelemaekers, giunti da semi-sconosciuti a Milanello.

Sarebbero ben quattro i giovani giocatori, militanti in Germania, a far gola al Milan. Partendo proprio dalla Nazionale giovanile tedesca neo-campione d’Europa. Il primo nome è quello di un terzino sinistro che viene da un’annata molto positiva: David Raum, 23enne del Greuther Furth. Mancino naturale, in scadenza di contratto, ma già nel mirino dell’Hoffenheim. Il Milan deve accelerare se vuole tentare di ingaggiarlo.


Leggi anche:


Milan, il nuovo fantasista arriva dalla Germania

Raum potrebbe essere un’ipotesi concreta come vice-Theo Hernandez, un ruolo che il Milan vuole a tutti i costi ricoprire con un innesto nella sessione estiva. Ma in particolare gli scout rossoneri stanno osservando diversi profili per la trequarti.

Un nome che è già piuttosto noto e fuoriuscito nelle ultime settimane è quello di Amine Harit. Il calciatore marocchino dello Schalke 04 è in partenza e potrebbe rappresentare una buona scelta di prospettiva nel ruolo di fantasista. Harit piace anche al Napoli e si può prendere con una cifra non altissima, intorno ai 10 milioni di euro.

Amine Harit
Amine Harit (©Getty Images)

Ancor più giovane l’altro profilo tedesco che il Milan osserva ormai da tempo. Ovvero Vasco Walz, capitano del Borussia Dortmund U-17 ed origini italiane sul passaporto. Un talento purissimo, visto che a soli 17 anni (classe 2004) si sta già imponendo nelle nazionali giovanili e può presto scatenare un’asta di mercato.

Meno caldo invece il nome di Silas Wamangituka, congolese classe ’99 in forza allo Stoccarda. Un altro calciatore di ottime qualità tecniche, più abile a giocare come esterno offensivo. Ma il ragazzo è alle prese con un infortunio grave al legamento crociato del ginocchio. Per tale motivo il Milan lo ha per ora depennato dalla propria lista della spesa in Germania.