Calciomercato Milan, intesa raggiunta: superate Arsenal e Borussia

Il Milan avrebbe trovato un’intesa con Amine Adli. Il calciatore franco-marocchino del Tolosa è in cima alla lista della spesa dei rossoneri. Adesso serve l’accordo con il Tolosa

 

Ivan Gazidis
Ivan Gazidis (© Getty Images)

Non solo giocatori esperti ma anche giovani promesse. Paolo Maldini e Frederic Massara sono a lavoro su più tavoli per consegnare a Stefano Pioli l’organico al completo il prima possibile. Come raccontato, la nuova stagione dei rossoneri dovrebbe avere inizio tra l’8 e il 12 luglio.

Tante questioni sono state già risolte, come il portiere, con l’addio di Donnarumma e l’acquisto di Mike Maignan, e i fondamentali riscatti di Fikayo Tomori e Sandro Tonali, per i quali manca solo l’annuncio ufficiale. Si sta cercando una soluzione anche per Brahim Diaz, che dovrebbe restare in prestito con diritto di riscatto. L’intesa con il Real Madrid non è lontana e il Milan resta in attesa, anche, di una risposta da parte di Hakan Calhanoglu, prima di muoversi concretamente per un nuovo trequartista.

Giroud, come raccontato, è la prima scelta per l’attacco ma bisognerà aspettare che si liberi dal Chelsea. Il calciomercato del Milan vedrà l’arrivo anche di giovanissimi profili, pronti a fare il salto di qualità con la maglia rossonera.


Leggi anche:


Si stringe per Adli

I giovani sul taccuino di Moncada e del suo staff sono davvero parecchi e tra questi c’è certamente Amine Adli. Proseguono i contatti con il suo entourage e il Tolosa per cercare di raggiungere un’intesa. Il calciatore, premiato come il migliore della Ligue 2, piace parecchio, anche grazie alla sua grande duttilità che lo porta a giocare un po’ in tutti i ruoli delle trequarti.

Come riporta il Corriere dello Sport, in edicola stamani, il Milan ha alzato il pressing per Adli, per il quale sarebbe stata già raggiunta un’intesa. Un’intesa, con il calciatore, utile a bruciare la concorrenza di Arsenal e Borussia Dortmund. Serve, però, adesso un accordo con il Tolosa, che non può tirare troppo la corda visto il contratto di Adli in scadenza il 30 giugno 2022.