Coppa Italia, nuova formula: quando esordirà il Milan

La Coppa Italia 2021-22 avrà un nuovo format rispetto alle recenti edizioni con meno partecipanti e squadre di Serie A in campo sin dai primi turni. Il Milan sa già quando esordirà

Milan Coppa italia
Milan (Getty Images)

Una nuova formula per rendere il torneo più interessante e anche più appetibile per i diritti tv, con un nuovo bando di assegnazione che punta a massimizzare i ricavi coinvolgendo anche le pay tv. Queste le motivazioni alla base del rinnovato format della Coppa Italia che, dall’edizione 2021-22, coinvolgerà meno squadre con l’esclusione di gran parte di quelle di Serie C e delle invitate di Serie D e un tabellone tennistico a eliminazione diretta con compagini di Serie A in campo fin dalle fasi iniziale del torneo.

Saranno in tutto 44 le squadre partecipanti alla Coppa Italia 2021-22 ovvero tutte le partecipanti ai campionati di Serie A, Serie B cui si aggiungeranno quattro “invitate” dalla Serie C.  L’intero torneo si disputerà con incontri a eliminazione diretta con un progressivo coinvolgimento di tutte le squadre in un tabellone che prevede teste di serie e unseeded in fase di sorteggio, posizioni quest’ultime stabilite in base a un ranking scaturito a sua volta dai risultati ottenuti nella scorsa stagione.


Leggi anche


Milan, l’esordio nella Coppa Italia 2021-22

Il tabellone della nuova Coppa Italia prevede inizialmente un turno preliminare cui parteciperanno 8 squadre ovvero le 4 neopromosse dalla Serie C alla Serie B, le tre seconde nei gironi della scorsa Serie C e la vincitrice della Coppa Italia di Serie C. A seguire i trentaduesimi di finale con 12 squadre di Serie A e le restanti 16 di Serie B in campo.

Le 8 teste di serie principali entreranno in campo dagli ottavi di finale che dovrebbero disputarsi, come di consueto, a gennaio. Tra queste ci sarà anche il Milan, arrivato ai quarti della passata edizione, sconfitto dall’Inter 2-1 ai tempi supplementari.

In particolare, il gruppo delle 8 teste di serie comprende al numero uno la Juventus, vincitrice della Coppa Italia 2020-21, l’Inter campione d’Italia al secondo posto poi le squadre che si sono classificate alle coppe europee in base alla classifica di Serie A quindi, nell’ordine, Milan, Atalanta (finalista con la Juve lo scorso maggio), Napoli, Lazio, Roma. L’ottava teste di serie è il Sassuolo, ottavo in Serie A, che vi rientra considerato che la vincitrice della scorsa edizione di Coppa Italia è compresa tra le prime sette della classifica di campionato. La distribuzione delle teste di serie sarà stabilita dal sorteggio del tabellone in programma nelle prossime settimane con data ancora da definire.