Milan, nuovo stadio senza l’Inter: in esame un piano alternativo

Il Milan non ha cambiato idea, vuole costruire un nuovo stadio e spera ancora di procedere col progetto assieme all’Inter. Ma si studiano anche delle alternative.

Nuovo stadio Milan
Nuovo Stadio Milano – Progetto Populous

Con il ritorno in Champions League il Milan ha raggiunto un grande obiettivo, ma è solo un punto di partenza. Il progetto comprende anche altri importanti traguardi. Tra questi la realizzazione del nuovo stadio.

Il presidente Paolo Scaroni e l’amministratore delegato Ivan Gazidis hanno più volte ribadito che costruite un nuovo impianto è fondamentale per la crescita del club. Impensabile recuperare il gap sulle big europee senza questo elemento decisivo. La società rossonera si è impegnata al massimo in questi anni, collaborando con l’Inter e trattando con il Comune di Milano. Ma adesso c’è una fase di stallo.


Leggi anche:


Nuovo stadio, il Milan potrebbe fare a meno dell’Inter

In progetto stadio oggi risulta bloccato a causa delle incertezze riguardanti la situazione societaria dell’Inter. Giuseppe Sala, sindaco di Milano, ha chiesto chiarezza sul futuro del club ed è stato criticato dall’ambiente nerazzurro. C’è un po’ di tensione tra le parti.

Il quotidiano Tuttosport spiega che al Milan da mesi stanno studiano un piano alternativo che consenta la costruzione di un nuovo stadio con o senza l’Inter. Si tratta di un cammino in grande salita. La priorità rimane sempre l’area di San Siro e la condivisione dell’impianto con i nerazzurri. Però la situazione andrà sbloccata in qualche modo nelle prossime settimane. Normale pensare anche ad alternative.

Sui social network sono numerosi i tifosi delle due squadre che vorrebbero che Milan e Inter si separassero dopo tanti anni nello stesso stadio. Sarebbe anche normale che ciascuno dei club avesse una propria “casa”. Vedremo se il progetto del nuovo stadio condiviso si realizzerà (è ancora la priorità di entrambe le società) oppure se ci saranno colpi di scena.

In questo momento molto dipende dall’Inter e dal Comune di Milano. Il Milan ha le idee chiare e spera di procedere con il piano che è stato impostato negli ultimi anni.