De Paul sul futuro: “Ho già detto cosa voglio”

Rodrigo De Paul ha rilasciato alcune dichiarazioni inerenti il suo futuro. Il centrocampista non si è sbilanciato, ma ha lasciato intendere le sue intenzioni 

Rodrigo De Paul
Rodrigo De Paul (©Getty Images)

Rodrigo De Paul è conteso da grandi club. Quest’estate, finalmente, è pronto a lasciare l’Udinese e a fare il più che meritato salto di qualità. Su di lui c’è l’interesse di diversi club molto blasonati, tra tutti Atletico Madrid, Milan e Arsenal.

Non è ancora chiara la sua destinazione finale, ma ciò che è più certo è che il classe ‘94 approderà in club di tutto rispetto. Il Milan, dal suo canto, vede in De Paul il perfetto sostituto di Hakan Calhanoglu, trequartista turco che non ha ancora dato risposta sul rinnovo.

Il club rossonero, con le sue trattative di mercato gestite da Maldini e Massara, potrebbe tentare il colpaccio De Paul, lasciando al caso il futuro di Calhanoglu. Una mossa non semplice o scontata, dato che l’Udinese di Pozzo valuta l’argentino intorno ai 40 milioni di euro.

È la cifra del cartellino di De Paul il principale ostacolo per il Milan, ma anche per gli altri club interessati. C’è un grande punto interrogativo sul futuro del classe ‘94, o almeno per noi: l’argentino ha rilasciato delle dichiarazioni rilevanti in cui sembra molto convinto di ciò che vuole e vuole ottenere.


Leggi anche:


De Paul: “Ho detto quello che voglio”

Rodrigo De Paul è stato intervistato da The Guardian, noto tabloid britannico. L’argentino ha rilasciato delle dichiarazioni riguardanti il suo futuro senza però sbilanciarsi più di tanto. Rodrigo ha lasciato intendere di saper bene cosa vuole, e che spera di ottenere presto.

Poi ha rinnovato la sua enorme stima all’Udinese e a tutti i tifosi, nei confronti dei quali sente di essere molto riconoscente e di dover portare rispetto: una sorta d’addio preannunciato!

Queste le parole del centrocampista argentino per The Guardian:

“Sono stato molto sincero e schietto con chi dovevo esserlo. Ho subito detto quello che penso, e soprattutto quello che voglio. Ormai ho 27 anni. Non parlerò in nessun altro posto, perché porto rispetto a tutto l’Udinese, specialmente ai tanti tifosi che mi vogliono bene davvero”.