Calciomercato Milan, offerto Kalajdzic: la risposta dei rossoneri

Gli agenti di Kalajdzic sono stati a Casa Milan per proporre il centravanti dello Stoccarda, reduce da un’ottima stagione e presente all’Europeo 2020.

Sasa Kalajdzic
Sasa Kalajdzic (©Getty Images)

Nella giornata di ieri è stato accostato al Milan un nuovo giocatore: Sasa Kalajdzic. I suoi agenti erano nella sede rossonera con l’avvocato Beppe Bozzo, che cura gli interessi di Sandro Tonali, e hanno parlato con Paolo Maldini.

L’austriaco è un attaccante classe 1993 e milita nello Stoccarda. Nell’ultima stagione ha collezionato i seguenti numeri: 17 gol e 6 assist in 36 presenze tra Bundesliga e Coppa di Germania. Ha dato un contributo importante alla salvezza della squadra che lo ha acquistato nel 2019 dall’Admira Wacker per solo 1,75 milioni di euro.


Leggi anche:


Kalajdzic al Milan? Ancora nessuna trattativa

Il momento non risulta esserci una trattativa per Kalajdzic. Il centravanti è stato proposto, però ha una valutazione di mercato abbastanza alta e il Milan è concentrato sul altri obiettivi. In primis Olivier Giroud, che si deve liberare dal Chelsea. La stella dello Stoccarda potrebbe diventare argomento di discussione più avanti, sempre che nel frattempo un altro club non se lo sia già assicurato.

I rappresentanti della SPOCS Global Sports, agenzia che cura gli interessi del giocatore, hanno sondato il terreno con il Milan e parleranno anche con altre società. L’attaccante austriaco, a cui il sito specializzato Transfermarkt dà una valutazione da 22 milioni di euro, vorrebbe mettersi alla prova in una realtà maggiormente ambiziosa.

Gli osservatori rossoneri hanno visionato Kalajdzic nel corso dell’ultima stagione e ritengono il suo profilo interessante, però in questo momento Maldini è focalizzato sull’ingaggio di un centravanti di esperienza. Giroud, come detto in precedenza, è la prima opzione. È stato proposto anche Edin Dzeko, però i costi sono superiori a quelli da sostenere per l’attaccante del Chelsea.

Intanto Kalajdzic cercherà di fare del suo meglio con l’Austria all’Europeo 2020 per guadagnarsi la chiamata di un club importante. Nella vittoria per 3-1 contro la Macedonia è partito titolare, però dopo un’ora è stato sostituito. Nessun gol, ma ha ancora l’occasione di rifarsi nel girone C contro Ucraina e Olanda.