Sky – Tomori, nessun dubbio: resta al Milan! A breve l’ufficialità

Fikayo Tomori sarà ancora un calciatore rossonero anche per la prossima stagione. Lo ha ammesso ieri Gianluca Di Marzio.

Tomori
Fikayo Tomori (foto Twitter)

Una delle tante telenovele in casa Milan di questo inizio estate sta per concludersi. Il club rossonero a breve dovrebbe risolvere la questione riguardante il futuro di Fikayo Tomori. Il centrale classe ’97 è in prestito dal Chelsea, con diritto di riscatto fissato a 28 milioni di euro.

L’intenzione del Milan è una sola: riscattare Tomori, visto che il giovane stopper inglese ha fatto letteralmente impazzire tutti nei sei mesi finora disputati in Serie A. Grinta, fisicità, accelerazione e la capacità di conquistarsi un posto da titolare in breve tempo.

Nell’ultima edizione del programma Speciale Calciomercato, Gianluca Di Marzio ha dato buoni aggiornamenti ai tifosi milanisti. Tomori sarà ancora un calciatore del Milan. Tutto fatto praticamente per il riscatto a titolo definitivo, con l’annuncio che dovrebbe arrivare già in settimana.


Leggi anche:


Riscatto Tomori, c’è l’accordo tra Milan e Chelsea

Una trattativa, quella tra Milan e Chelsea, che in realtà poteva benissimo essere bypassata. I rossoneri infatti avevano già ottenuto una clausola per il riscatto di Tomori a gennaio scorso, fissata a 28 milioni di euro. Ma il club italiano ha provato per giorni ad abbassare le pretese dei campioni d’Europa in carica.

Dalle ultime informazioni pare che i Blues non abbiano concesso alcuno sconto al Milan, ma abbiano agevolato il club rossonero con la rateizzazione del pagamento della cifra. Dunque, anche in termini di bilancio, Maldini e compagnia non dovranno versare in questa sessione di mercato tutti i 28 milioni al Chelsea. Bensì solo una parte.

La permanenza di Tomori è uno dei primi tasselli per la creazione del Milan targato 2021-2022, quello che tornerà a giocare la Champions League dopo diverse stagioni. A metà giugno i dirigenti possono dire di aver già sistemato la questione portiere (con l’arrivo di Maignan) e trattenuto uno dei migliori difensori. Prossimo obiettivo: risolvere il rebus Calhanoglu ed al limite reperire un sostituto.