Milan, Locatelli insegna: Tonali va confermato e aspettato

Sandro Tonali come Manuel Locatelli? In caso di addio del classe 2000, il rischio di avere altri rimpianti è grande. Il numero otto va riscatto e aspettato

Sandro Tonali e Manuel Locatelli
Sandro Tonali e Manuel Locatelli (© Getty Images)

L’Italia vince e convince. Gli azzurri dopo il netto successo contro la Turchia, all’esordio, hanno battuto anche la Svizzera per 3 a 0. Un altro risultato netto che certifica la forza della squadra di Roberto Mancini. Un successo che porta la firma di Manuel Locatelli, autore di una doppietta storica. Il centrocampista ha sbloccato il match al 26′ con un tocco sotto porta e ha raddoppiato con un gran tiro dalla distanza. Inevitabilmente Locatelli è diventato l’eroe nazionale, conquistando le prime pagine dei giornali, non solo sportivi, in edicola stamani.

Il Sassuolo, proprietario del suo cartellino, ovviamente gongola: il prezzo – prima dell’inizio degli Europei – era fissato a 40 milioni di euro, ora è certamente cresciuto. Se i neroverdi gongolano, lo stesso non può fare il Milan, che nell’estate del 2018 se ne privò per una cifra complessiva di 12 milioni di euro.

Locatelli è chiaramente un grande rimpianto del Milan ma guardare al passato non aiuta di certo. L’italiano ha dovuto intraprendere il suo percorso per emergere. Il classe 1998 è diventato grande e certamente, oggi, avrebbe un ruolo da protagonista in rossonero anche se trovare spazio con Kessie e Bennacer, colonne della squadra di Pioli, non sarebbe comunque facile.


Leggi anche:


Nessun rimpianto

Molti di coloro che criticano il Milan per non aver creduto in Locatelli, sono gli stessi che vorrebbero rispedire al mittente Sandro Tonali. Il centrocampista bresciano è evidente che non è riuscito a dare l’apporto sperato ma il Milan, oggi, ha la possibilità di aspettarlo. Kessie e Bennacer sono dei punti fermi, che possono aiutarlo a crescere.

Tonali ha due anni meno di Locatelli e appare evidente che non ha ancora completato il suo percorso di crescita. Con i giovani bisogna avere pazienza e questo Milan, rappresentato da Maldini e Massara, lo sa bene e farà di tutto, al giusto prezzo, per tenere in rosa Tonali, per non aver più rimpianti.