Kessie ora è un problema da risolvere: “Entourage infastidito dal Milan”

Non ci sono passi avanti nella trattativa per il rinnovo di Kessie con il Milan. Il club rossonero non vuole andare oltre un certo limite di spesa.

Franck Kessie
Franck Kessie (© Getty Images)

Il Milan perde Gianluigi Donnarumma e Hakan Calhanoglu a parametro zero, ma deve evitare che ciò avvenga anche con quei giocatori che vanno in scadenza a giugno 2022. Uno di questi è Franck Kessie.

Il centrocampista ivoriano è cresciuto tantissimo nell’ultimo anno e mezzo, è diventato un vero pilastro della squadra. Un leader in campo e nello spogliatoio. Dopo alcune incomprensioni iniziali, ha trovato in Stefano Pioli un allenatore adatto a fargli esprimere tutto il suo potenziale. E i margini di miglioramento ci sono ancora, dato che il giocatore non ha ancora 25 anni.


Leggi anche:


Milan, rinnovo Kessie, parla Biasin

Il giornalista Fabrizio Biasin in una diretta Twitch con calciomercato.it ha avuto modo di commentare la situazione di Kessie: «Il club non vuole andare oltre i 4-4,5 milioni a stagione, che rappresenterebbero un ingaggio praticamente raddoppiato. Ma l’entourage del giocatore è infastidito, perché con 6 milioni pensano di aver fatto una richiesta più che accettabile. Però il Milan per ora non si muove. Credo che cercheranno un incastro. Da una parte c’è la dirigenza che non vuole andare oltre un aumento del 100% e il rischio che capiti un incidente è abbastanza elevato. Kessie ha mercato dal Polo Nord all’Antartide. Secondo me, merita un’eccezione».

C’è distanza tra domanda e offerta. Le parti proveranno a raggiungere un accordo. Sarebbe pesante per la società rossonera ritrovarsi a vendere Kessie in questa sessione di calciomercato perché non è riuscita a rinnovargli il contratto. Si tratta di uno degli elementi cardine della squadra di Pioli e non sarebbe semplice rimpiazzarlo. Secondo Biasin, il Milan deve fare uno sforzo economico per lui.