Milan, è caccia all’esterno: dalla suggestione Ziyech all’ipotesi italiana

I rossoneri stanno sondando il terreno per un colpo in quella zona di campo. Probabilmente si dovrà aspettare la fine del mercato. Ecco i nomi.

Ziyech
Ziyech (Getty Images)

In questa prima fase di mercato il Milan ha dato priorità ai riscatti e alla sostituzione del partente Donnarumma. Con gli arrivi di Maignan e Tomori i rossoneri hanno sistemato in larga parte la situazione difesa. Il reparto arretrato dovrà ora essere completato con l’arrivo di due terzini che possano far rifiatare Calabria e Theo Hernandez in quella che si prospetta una stagione molto faticosa, con l’impegno Champions League. Anche a centrocampo la situazione è abbastanza chiara. Se Tonali sarà riscattato, come si presume, in mezzo al campo il Milan potrebbe star bene così, magari puntellato il reparto con un sostituto di Meité.

Rimane però da concentrarsi, da qui fino alla fine del mercato, sul reparto offensivo. Non soltanto per quanto riguarda l’attaccante da affiancare a Ibra, ma soprattutto sulla trequarti. Il Milan ha infatti bisogno di rimpolpare la batteria di trequartisti e di accrescere la qualità in quella zona di campo. L’addio di Calhanoglu, che ha deciso di andare all’Inter, fa scattare in casa rossonera un’altra priorità, ovvero quella di prendere il prima possibile un giocatore di alto livello in quella zona del campo, che sia al centro o da esterno.

Da quanto risulta, la società rossonera si sta concentrando sulla possibilità di portare a Milano un esterno offensivo. Il profilo sembra chiaro: un mancino che possa partire da destra e puntare verso la porta, in modo da avere un corrispettivo di Leao o Rebic dalla parte opposta del campo. Attualmente in quel ruolo, oltre al partente Castillejo, c’è solo Saelemaekers, che possiede caratteristiche completamente differenti. Il Milan vorrebbe affidare quindi a Pioli un giocatore che possa aumentare la pericolosità offensiva, garantire una numero importante di reti e di assist per gli attaccanti.


Leggi anche:


Da Ikoné a Ziyech: i profili

I profili che sta vagliando il Milan sono profili importanti. Giocatori per i quali servirebbe una spesa non indifferente. Per questo motivo la strategia del club è per ora quella dell’attesa. Il mercato è lungo e soprattutto nel mese di agosto qualche squadra potrebbe ritrovarsi a dover accettare offerte poco allettanti pur di liberarsi di un ingaggio scomodo. Negli ultimi giorni è rimbalzato il nome di Jonathan Ikoné. C’è stato un incontro fra Marco Branca e la dirigenza rossonera a tal proposito, con l’ex dirigente dell’Inter che, intervistato da calciomercato.it, non ha smentito. Il costo dell’operazione dovrebbe aggirarsi sui 25 milioni di euro. Un’ipotesi da tener d’occhio.

La suggestione Ziyech va sempre tenuta d’occhio. Milan e Chelsea sono in ottimi rapporti dopo aver chiuso l’affare Tomori e Maldini potrebbe riprovarci con il marocchino. Ziyech non è una prima scelta del club londinese e vorrebbe giocare di più. A fine mercato i Blues potrebbero accettare un prestito così come fatto a gennaio con il difensore inglese. Bisognerà vedere più avanti.

Ipotesi italiana

Da non sottovalutare neanche l’ipotesi italiana, che in questo caso risponde al nome di Domenico Berardi. L’attaccante del Sassuolo sta disputando un ottimo Europeo e i neroverdi hanno già fatto sapere che non se ne priverebbero per meno di 30 milioni. L’attaccante calabrese ha estimatori anche in Premier. Berardi è però pronto al salto di qualità e la prossima stagione può essere l’occasione per una nuova avventura. Negli ultimi giorni di mercato i rossoneri potrebbero fare un tentativo anche per lui.