Nuovo stadio, Sala: “Il problema è ciò che verrà costruito attorno”

Torna a parlare Beppe Sala. Il sindaco di Milano è tornato sulla questione stadio, che interessa da vicino Milan e Inter. Ecco le sue dichiarazioni

Beppe Sala
Beppe Sala ( © Getty Images)

Il primo cittadino di Milano, Beppe Sala, torna a parlare della questione San Siro. Lo fa, anche in funzione delle Olimpiadi 2026, che dovrebbero aprirsi proprio nello stadio che ospita le partite di Milan e Inter: “Qui ci sarà l’inaugurazione delle Olimpiadi 2026 – ammette ai microfoni di Sky Sport – questo è quanto scritto nel dossier di candidatura. Se ci dovesse essere un nuovo stadio, non ci sarebbero problemi col Cio. Il Meazza sarebbe una sede straordinaria per dare il via ai Giochi, per me rappresenta fonte di ricordi, il simbolo di tante vittorie”.

Nuovo stadio – “Il problema non è l’impianto in sé – prosegue Sala – ma ciò che verrà costruito attorno. Se ci saranno le condizioni giuste il mondo va avanti. Nel calcio moderno, stadi più adatti possono aiutare le società che hanno difficoltà finanziarie”.


Leggi anche:


Beppe Sala, tifoso nerazzurro, ha avuto modo di parlare anche di calcio giocato. Impossibile non fare un accenno all’addio di Antonio Conte: “Mi è dispiaciuto molto, non ne sono stato sorpreso perché avevo chattato con lui nei giorni precedenti all’addio. Avevo capito che la sua ambizione non corrispondeva ai programmi della società. Io spero che ci sia una cessione importante e non di più, poi io – come ogni tifoso – esprimo sempre positività”.

Milano in Champions – “Nel mio mandato, per la prima volta due squadre milanesi si sono qualificate in Champions: bene che anche il Milan ce l’abbia fatta, ne sono felice”.