Italia-Austria, probabili formazioni: Mancini punta su Verratti

Le possibili formazioni iniziali di Italia ed Austria, match che stasera determinerà gli ottavi di finale della competizione.

Italia
La Nazionale italiana (©Getty Images)

Oggi è il giorno di Italia-Austria. Un vero e proprio test di maturità per la Nazionale azzurra, che dopo un cammino perfetto e ideale nella fase ai gironi di Euro 2020, si ritrova ad affrontare un primo scontro ad eliminazione diretta lontano da casa.

Wembley questa sera rappresenterà il palcoscenico ideale per la sfida agli austriaci. C’è grande fiducia per la formazione di Roberto Mancini, che ha avuto il merito di vincere il proprio girone nettamente e di riavvicinare il tifo ed il sostegno di tutta Italia.

Resta ancora un forte dubbio per l’undici titolare di oggi. Il commissario tecnico deve valutare fino all’ultimo se puntare sull’esperienza e la tecnica di Marco Verratti o sulla qualità e l’entusiasmo di Manuel Locatelli nel ruolo di mezzala sinistra.


Leggi anche:


La formazione dell’Italia

Secondo la Gazzetta dello Sport, il tanto chiacchierato ballottaggio dovrebbe favorire Verratti, tra i migliori in campo contro il Galles e calciatore già abitutato a palcoscenici così prestigiosi. Per il resto il 4-3-3 scelto da Mancini per sfidare l’Austria sembra ormai scritto.

Tra i pali Donnarumma, in difesa Di Lorenzo e Spinazzola riprenderanno il proprio posto sulle corsie laterali (Florenzi ancora indisponibile). Bonucci e Acerbi sarà invece il tandem di centrali, con il capitano Chiellini in miglioramento ma relegato ancora in panchina.

In mezzo al campo, oltre al già citato Verratti, dovrebbero agire i soliti Jorginho e Barella. Il tridente d’attacco tornerà ad essere quello delle prime due gare dell’Europeo: Berardi-Immobile-Insigne. Ma non mancheranno le soluzioni in corso d’opera per gli azzurri.

L’undici titolare dell’Italia: (4-3-3) Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Acerbi, Spinazzola; Barella, Jorginho, Verratti; Berardi, Immobile, Insigne.

La formazione dell’Austria

Tutt’altro che da sottovalutare l’Austria del c.t. Franco Foda, squadra molto solida nella quale però non mancano alcune stelle di livello internazionale. Basti pensare al capitano David Alaba, tuttofare del Bayern Monaco, oppure all’uomo-mercato Marcel Sabitzer.

Probabilmente Foda confermerà l’undici che ha battuto l’Ucraina nell’ultima gara del gruppo C, schierando un centrocampo molto vasto e compatto, alle spalle del ‘cavallo pazzo’ Marko Arnautovic, ex Inter e futuro calciatore del Bologna.

L’undici titolare dell’Austria: (4-1-4-1) Bachmann; Lainer, Dragovic, Hinteregger, Alaba; Grillitsch; Laimer, Schlager, Sabitzer, Baumgartner; Arnautovic.

Foto Gazzetta dello Sport