Giroud o Jovic? Il Milan sceglie il nuovo centravanti

I due attaccanti entrambi in lizza per diventare il nuovo attaccante del Milan per la prossima stagione sportiva.

Giroud e Jovic
Giroud e Jovic

L’obiettivo principale del Milan in questo momento, sul mercato estivo, sembra essere la prossima prima punta da inserire in rosa. Un’esigenza fondamentale per Stefano Pioli, che non può certo permettersi di iniziare la nuova stagione senza un rinforzo in attacco.

Zlatan Ibrahimovic è alle prese col recupero dal recente intervento al ginocchio, mentre Mario Mandzukic, che avrebbe dovuto dare una mano nel girone di ritorno scorso, è già un ex. Insomma, tante le condizioni per le quali il Milan è costretto ad ingaggiare un centravanti nel più breve tempo possibile.

Come sostiene oggi la Gazzetta dello Sport, la ricerca dei dirigenti Milan ha ristretto il campo a due soli nomi. L’esperto Olivier Giroud ed il più giovane Luka Jovic. Due calciatori diversi tra loro, sia per età anagrafica che per caratteristiche. Ma anche lontani come tipo di operazione in entrata.


Leggi anche:


Il Chelsea tentenna sulla cessione di Giroud

Per giorni si è parlato di Giroud come obiettivo principale, il nome ideale per rimpolpare l’attacco del Milan. Ma la situazione ancora non si è sbloccata, nonostante il francese abbia dato il proprio assenso al trasferimento in Italia.

Colpa di un contratto ancora attivo con il Chelsea fino al 2022. Il rinnovo automatico esercitato dalla società londinese ha momentaneamente chiuso le porte al trasferimento del classe ’86. Un atto di cortesia che complica la vita al Milan, che spera ancora di ottenere l’attaccante svincolato.

Una situazione per ora bloccata, che potrebbe risolversi in tempi brevi oppure più a largo raggio. Ecco perché il Milan sta seriamente valutando l’alternativa Jovic per cautelarsi in fase offensiva.

Jovic può arrivare in prestito

Salgono dunque le quotazioni di Luka Jovic, un attaccante che il Milan ha sempre apprezzato. Sarebbe stato lui il prescelto dei rossoneri già nell’estate 2020, qualora Ibrahimovic non avesse rinnovato il contratto per la stagione successiva.

Il Real Madrid lo considera un esubero ed intende cederlo, anche in prestito. Un’operazione che il Milan potrebbe fare anche in tempi brevi, ma la discussione verte sulla clausola per il riscatto. Strada spianata dunque rispetto al passato, anche se Jovic dovrà dimostrare di saper voltare pagina dopo due annate decisamente sotto tono.

Il Milan sceglie: l’esperienza del 34enne Giroud, bomber d’altri tempi che rappresenta l’usato sicuro? Oppure la vivacità e la voglia di rivalsa del 23enne Jovic, che però arriverebbe solo a titolo temporaneo? Le prossime settimane daranno la risposta definitiva.