Riscatto Tonali, intesa Milan-Brescia | Cosa manca per chiudere

Tonali a un passo dall’essere definitivamente del Milan, che ha praticamente raggiunto l’accordo con il Brescia dopo settimane di trattative.

Sandro Tonali
Sandro Tonali (©Getty Images)

Non sembrano esserci dubbi sulla permanenza di Sandro Tonali al Milan. Il club rossonero e il Brescia in questi giorni hanno trattato e paiono aver trovato un accordo che soddisfi tutte le parti.

Com’è noto, Paolo Maldini e Frederic Massara avevano chiesto uno sconto a Massimo Cellino rispetto alle condizioni pattuite poco meno di un anno fa. Le esigenze di bilancio e anche il rendimento non eccellente hanno spinto la dirigenza milanista a cercare di modificare l’accordo iniziale, pur confermando la volontà di puntare sul giocatore.


Leggi anche:


Tonali al Milan: ora serve il via libera di Elliott

Oggi il quotidiano Tuttosport spiega che questa settimana sarà quella del trasferimento a titolo definitivo di Tonali al Milan. Superata la fase di stallo della trattativa, il club rossonero e il Brescia hanno trovato l’accordo sul riscatto del centrocampista. Alle Rondinelle andranno 10 milioni di euro e il cartellino del giovane Giacomo Olzer. Adesso manca il via libera di Elliott, fondo americano proprietario del Diavolo, per la fumata bianca finale.

Il Brescia avrebbe voluto inserire Lorenzo Colombo nell’operazione, ma per l’attaccante di Vimercate si discuterà separatamente. Per lui ci sono anche richieste da Pisa e Ascoli. Dopo il prestito semestrale alla Cremonese, anche nella prossima stagione dovrebbe militare in Serie B. Gli farà bene farsi un po’ le ossa nel campionato cadetto per crescere e poi dimostrare di poter fare il salto in Serie A.

Colombo, ad oggi, è l’unico centravanti puro che Stefano Pioli avrebbe a disposizione a inizio preparazione. Infatti, Zlatan Ibrahimovic deve recuperare dall’infortunio al ginocchio sinistro e a Mario Mandzukic non verrà rinnovato il contratto. La società di via Aldo Rossi sta lavorando per rinforzare il reparto.