Milan-Sabitzer, tutto vero: affare a prezzo di saldo

Il Milan, che sta per chiudere per Brahim Diaz, deve acquistare un altro trequartista, che possa prendere il posto di Hakan Calhanoglu, passato all’Inter. Dal Sudamerica continuano le voci in merito a James Rodriguez ma le possibilità sono diverse, come Sabitzer, che può lasciare il Lipsia per 17 milioni di euro

Marcel Sabitzer
Marcel Sabitzer (© Getty Images)

 

E’ viva la ricerca del numero dieci in casa Milan. Maldini e Massara sono a lavoro per trovare la giusta soluzione dopo l’addio di Hakan Calhanoglu.

In questi giorni sono tanti i nomi accostati ai rossoneri: nelle ultime ore – su spinta dei giornalisti del Sudamerica – sta prendendo sempre più consistenza l’idea James Rodriguez. Vi abbiamo raccontato i dettagli, con un affare che potrebbe andare in porto per dieci milioni di euro, da versare nelle casse dell’Everton, più 18 milioni a stagione al calciatore.


Leggi anche:


Viva la pista Sabitzer

Vedremo se la trattativa decollerà davvero. Nel frattempo al Milan vengono accostati altri profili: uno che piace parecchio è quello di Marcel Sabitzer. L’austriaco del Lipsia, protagonista nel corso dell’ultimo europeo, ha certamente caratteristiche diverse dal colombiano ma può ricoprire ugualmente il ruolo che fu di Hakan Calhanoglu.

Il calciatore classe 1994 può rappresentare sicuramente un’opportunità, che il Milan potrebbe decidere di cogliere. In Germania, la ‘Bild’, conferma che su Sabitzer ci sono, oltre ai rossoneri, anche Arsenal e Roma.

La squadra di Pioli, però, offre l’opportunità di giocare la Champions League, un fattore questo che alla fine potrebbe risultare decisivo. L’austriaco ha un contratto in scadenza il 30 giugno 2022 e appare evidente che questo può davvero essere il momento giusto per cambiare aria.

Prezzo favorevole

Sabitzer può andar via a prezzo di saldo: si parla di una cifra di 17 milioni di euro, alla portata per molti club, Milan compreso. Il calciatore, che ha indossato quasi sempre la fascia da capitano al braccio, è reduce da un’ottima stagione, in cui ha messo a segno nove centri e sette assist, in trentanove partite disputate