Calciomercato Milan, l’esterno dalla Serie A: doppia opzione

Il Milan vuole regalare a Stefano Pioli un esterno offensivo di alto livello in vista della prossima stagione.

Maldini e Pioli
Maldini e Pioli (foto Twitter)

Oltre ad una prima punta ed un numero 10, che rappresentano due obiettivi fondamentali sul mercato, il Milan sta valutando seriamente un colpo di primo livello sulla corsia destra offensiva. L’intenzione è quella di regalare a Stefano Pioli una rosa ricca di soluzioni di qualità in vista della Champions League.

Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport di oggi sono due i profili che il Milan avrebbe messo nel mirino. Entrambi giocano in Serie A e si sono messi particolarmente in mostra nell’ultima stagione, con numeri e prestazioni davvero promettenti.

Il primo nome è già noto, quello di Domenico Berardi. Un esterno che al Milan piace da tempo, anche perché è una sorta di bestia nera in fatto di gol per i rossoneri (già 9 segnati in carriera). L’ala del Sassuolo costa molto, ma Paolo Maldini intende fare un tentativo, magari inserendo delle contropartite tecniche nella trattativa.

L’altro profilo è quello del più giovane Martin Damsgaard, vera e propria rivelazione della Sampdoria. Si sta ben comportando anche ad Euro 2020 con la sua Danimarca. Rispetto a Berardi sa giocare su tutto il fronte dell’attacco e sarebbe un colpo più di prospettiva.


Leggi anche:


Via gli esuberi, poi il colpo

Sia Berardi che Damsgaard costano però molto. Il Sassuolo valuta il proprio esterno d’attacco non meno di 40 milioni di euro. Ne serviranno almeno 30 invece per convincere la Samp a far partire il giovane trequartista danese.

Domenico Berardi (©Getty Images)

Per questo motivo il CorSport sottolinea come il Milan sia costretto, prima di andare all’assalto del nuovo colpo offensivo, a piazzare almeno 4-5 esuberi e ottenere qualche soldo da reinvestire. Dopo aver ceduto Diego Laxalt a titolo definitivo alla Dinamo Mosca, ci si aspetta qualche altro movimento in uscita.

Non sarà facile piazzare esuberi come Conti, Caldara e Castillejo. Tra questi l’unico ad aver ricevuto una proposta concreta è il terzino, che però andrebbe via in prestito. Tutto fermo per quanto riguarda il centrale ex Atalanta, mentre lo spagnolo attende proposte concrete dalla Liga.

Offerte che invece stanno per pervenire sia per Tommaso Pobega che per Jens-Petter Hauge. Il Milan, sotto l’avallo di Pioli, potrebbe seriamente decidere di vendere i due gioielli ottenendo importanti plusvalenze. Pobega è un obiettivo dell’Atalanta, mentre Hauge ha almeno due proposte dalla Germania.

Da valutare anche la situazione di Rafael Leao: il portoghese classe ’99 è considerato un patrimonio del Milan, ma allo stesso tempo anche un giovane che fatica a fare il salto di qualità. Se dovesse arrivare la proposta giusta (almeno 20-25 milioni) verrebbe presa in considerazione.