Milan, affare da 20 milioni | Lo voleva Rangnick, può arrivare con Pioli

Il Milan ha messo nel mirino Sabitzer del Lipsia, centrocampista e trequartista che avrebbe già potuto vestire la maglia rossonera un anno fa.

Sabitzer
L’Austria in allenamento (© Getty Images)

Il Milan ha perso Hakan Calhanoglu a parametro zero e deve prendere un nuovo trequartista. Dovrebbe tornare Brahim Diaz in prestito dal Real Madrid, però nel ruolo serve un titolare.

Da settimane circolano diversi nomi e uno degli ultimi accostati al club rossonero è quello di Marcel Sabitzer. Il 27enne austriaco milita in Bundesliga con la maglia del Lipsia e ha un contratto in scadenza a giugno 2022. Rappresenta un’interessante occasione di mercato per il Diavolo e, ovviamente, anche per altre squadre.


Leggi anche:


Sabitzer al Milan: l’affare è possibile

Oggi il Corriere dello Sport conferma che il Milan ha individuato in Sabitzer un possibile sostituto di Calhanoglu. L’austriaco è un profilo capace di giocare sia da trequartista da centrocampista e persino da esterno destro. Un vero jolly e un elemento in grado di dare equilibrio, oltre che qualità. Nell’ultima stagione ha messo insieme 9 gol e 7 assist in 39 presenze, numeri niente male.

L’austriaco poteva già essere della squadra rossonera. Infatti, Ralf Rangnick lo aveva indicato tra i giocatori da prendere quando nel 2020 sembrava destinato a subentrare a Stefano Pioli in panchina. Poi l’allenatore emiliano è stato confermato, mentre il tedesco è rimasto libero ed è ancora alla ricerca di un progetto che lo possa stimolare.

Marcel Sabitzer
Marcel Sabitzer (© Getty Images)

Sabitzer piace anche al Milan di Pioli, Maldini e Massara. Non rinnoverà il contratto con il Lipsia e può partire per meno di 20 milioni di euro. Un prezzo non elevatissimo per un giocatore di buon spessore come lui. Chiaramente, anche altre società stanno pensando di fare tale investimento.

Al momento, il Milan sembra un po’ frenato dal fatto di dover effettuare prima delle cessioni. Sono già stati spesi molti soldi per Fikayo Tomori e Mike Maignan, a breve dovrebbe esserci il riscatto di Sandro Tonali a cui aggiungere il prestito oneroso di Brahim Diaz. Per la dirigenza diventa importante pure vendere qualche elemento non ritenuto indispensabile per fare cassa e reinvestire nel calciomercato in entrata.